testata_web_pdo_5arancione.jpg
teaser_1_si_cambia_980x89.jpg

Legalità, l'ex pm Colombo: Usiamo la nostra libertà

 

“La Costituzione ci indica diritti e doveri. Ma i doveri funzionano solo se sono garantiti i diritti”. Così Gherardo Colombo, ex pm e famoso per aver condotto inchieste su P2, delitto Ambrosoli e altri, al meeting di ieri a Bitonto (Ba) “Lega l’illegalità, slega la felicità” organizzato dall’Azione Cattolica di Bari. “I diritti sono uguali per tutti perciò il bene comune deve essere a servizio dell’uomo, ovvero l’uomo deve essere libero. Libero ma all’interno delle regole. Quando queste regole, quando la legge è ingiusta deve essere violata”.

E chi vìola le leggi giuste? Come si possono sconfiggere le mafie? “Dobbiamo entrare in un’ottica diversa delle relazioni se vogliamo sconfiggere chi vìola le leggi giuste. La mafia non potrebbe esistere se noi ricostruissimo i nostri rapporti. È una questione educativa. Dobbiamo rileggerci il Discorso della montagna.

C’è qualcosa che non ci consente di seguire quel discorso dove Cristo è il culmine. Perciò non dobbiamo cadere nello stereotipo del “tanto lo fanno tutti”. Oggi siamo liberi e utilizzare la nostra libertà è un dovere, e dobbiamo utilizzare la nostra libertà per ridare giustizia alle cose”.

Alla conferenza era presente anche padre Giuseppe De Stefano, fondatore della comunità Frontiera e della Città dei ragazzi di Mola di Bari. “La legalità si chiama Gesù, si chiama carità, si chiama Vangelo, e quindi donarsi totalmente per ricostruire. Il Vangelo è giustizia, rimette le cose al posto giusto. Ma per operare in questo modo c’è bisogno di più coscienza.

In questo, la comunità cristiana è la scrivania su cui il Signore ci chiama a scrivere le pagine più belle e anche quelle più scomode. Ma dobbiamo scriverle! Dobbiamo quindi rimboccarci le maniche e non delegare niente a nessuno. Dobbiamo smetterla di dire “lo farà qualcun altro” oppure “tutti fanno così”.

Il tutti siamo noi e il noi deve essere l’antidoto. Oggi il “tutti” è diventato il metro di misura per il giusto e l’ingiusto, il vero e il non vero. Dobbiamo quindi riflettere non su quanto gli altri rispettano la legge ma su quanto noi lo facciamo. È questa la cultura della legalità”.

embed video plugin powered by Union Development
Scritto da Andrea Dammacco
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %