testata_web_pdo_5verde.jpg
teaser_1_si_cambia_980x89.jpg

BrayBye Braybye. Fuori la Puglia dalla Cultura

 

Twitter news. Pare ormai confermato che Matteo Renzi abbia deciso di alzare le braccia di Massimo Bray per invitarlo a salutare il Ministero dei Beni delle attività culturali e del turismo. In carica da aprile 2013, leccese di nascita, fiorentino di studi, romano de casa, l'ex direttore editoriale dell’Istituto dell’EnciclopediaTreccani e autore di un blog nell'edizione italiana dell'Huffington Post, ha ispirato  l'elevato pitch "Toglietemi tutto ma non il mio Bray” con cui Giovani democratici leccesi rivendicano la sua poltrona da ministro. Allestita una pagina facebook con più di 5000 adesioni, i sostenitori del ministro hanno scritto direttamente al nuovo Presidente del Consiglio, invitando Renzi a considerare gli apprezzamenti che il lavoro di quest'uomo del sud ha ricevuto dagli addetti al settore turismo e cultura di tutta Italia e a non interrompere un percorso che stava già portando i suoi frutti.

Apprezzato anche dall'incontenibile Vittorio Sgarbi, che fa della cultura il suo flusso di elettroni, pare però che il levantino Bray non sia alcuno dei colori cubo di Rubik con cui Renzi sta rimescolando le cariche. in un Paese, Italia, che per arte varrebbe da solo mezza Europa, si attendono i nuovi nomi. magari una pila.
Scritto da Maria Pia Ferrante
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %