testaa_web_pdo_5rosso.jpg
teaser_1_si_cambia_980x89.jpg

#vinciamonoi? No, #vinciamopoi. Delusione a 5 stelle

Dall'hashtag #vinciamonoi, con cui i sostenitori del Movimento 5 Stelle avevano lanciato l'operazione sorpasso, all'ironico #vinciamopoi, che dall'apertura delle urne sta tenendo banco su Twitter, il passo linguistico è breve.

Ma per questo semplice cambio di consonante passa tutta la delusione dei pentastellati, che speravano di scavalcare o quantomeno di tallonare il Pd, e invece si ritrovano sotto di quasi 20 punti. Lo scoramento M5S è mitigato dal fatto che i grillini restano oltre la soglia del 20 per cento, attestandosi al 21,15, una quota che vale il titolo di seconda forza politica dopo i democrati, con un cospicuo vantaggio su Forza Italia. Ma per Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio, rispettivamente il fondatore-leader e fondatore-guru del M5S, un simile dato non basta a lenire l'insoddisfazione per il mancato exploit.

Se osservati in termini assoluti, i numeri per Grillo e Casaleggio sono ancor più deludenti: i pentastellati non solo perdono 4,5 punti percentuali rispetto al 25,56 delle Politiche 2013 (quando a sorpresa il Movimento era emerso come prima forza in Italia, visto che il primato Pd alla Camera era stato reso possibile solo dal voto degli italiani all'estero), ma smarriscono più di 3 milioni di elettori (nel febbraio scorso furono 8.691.406, oggi, con un'affluenza assai piu' bassa, ammontano circa a 5 milioni e mezzo).

La consegna, per i parlamentari pentastellati, è stata di non commentare l'esito delle elezioni fino a risultati definitivi. Si aspetta la lettura del voto da parte di Grillo. Ma finora è chiaro che la campagna incentrata sull'aggressività a tutto campo e sulla convinzione di conquistare il primato elettorale, da cui partire per ottenere le elezioni anticipate e la cacciata di Giorgio Napolitano dal Quirinale, ha mancato i suoi obiettivi.

Resta, tuttavia, il fatto che presenti per la prima volta alle Europee, i rappresentanti di M5S sono la seconda forza politica in Italia. Ma questo è dovuto più che altro ad una sorta di suicidio collettivo del centrodestra italiano che a voti convinti.

Scritto da Redazione
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %