testaa_web_pdo_5rosso.jpg
teaser_1_raccontiamolapuglia_980x89.jpg

Berlusconi: c'è l'accordo con la Lega

Scoppia nuovamente la pace tra Berlusconi e la Lega. "Questa notte è stato firmato l'accordo tra noi e il Carroccio. Ho firmato io e per la Lega Nord Roberto Maroni che sarà candidato in Lombardia. Io sarò il leader dei moderati. Il Premier sarà da decidere ove vincessimo". Così questa mattina Silvio Berlusconi ha parlato ai microfoni di Rtl 102.5.

L'intesa siglata con il Carroccio prevede che Berlusconi, spiega lo stesso Cavaliere, sia "il leader della coalizione dei moderati. Qualora vincessimo - aggiunge poi - preferirei fare il ministro dell'Economia essendo stato in trincea molti anni".

 Riguardo al candidato premier della coalizione di centrodestra, Berlusconi dice: "Sarà da decidere, ove vincessimo. Io ho già indicato il mio successore e penso sarà ancora lui: Angelino Alfano". A Roberto Calderoli che chiede al Cavaliere di scegliere un candidato premier giovane, Berlusconi assicura: "Io l'ho già fatto, se vinceremo sarà Angelino Alfano ed io ministro dell'Economia".

L'accordo di questa notte, sottolinea Berlusconi ''conferma quello che avevamo in gestazione. Non c'è stato nulla di cambiato: io avevo già detto pubblicamente a loro che, nel caso avessimo vinto le elezioni, avrei voluto dedicarmi all'Economia e loro che avevano delle difficoltà a superare il nome di Alfano. Ma poi abbiamo trovato l'accordo''.

Il Cavaliere, ai microfoni di Rtl, torna anche all'attacco del presidente del Consiglio: "Ci siamo fatti tutti ingannare. Monti lo abbiamo visto come premier dedicato ai rapporti esterni che parla quattro volte al giorno. Era un Monti finto rispetto a quello che avrebbe dovuto essere, lui rientra nella categoria dei professori che prendono lo stipendio e che l'economia la guardano dal buco della serratura".

"Io sono pronto al dialogo con tutti, ho una predisposizione al dialogo, ma la delusione nei confronti del personaggio - puntualizza - è stata talmente grande che non credo ci possa essere alcuna possibilità di dialogo".

Parlando di Napolitano, l'ex premier spiega: con i presidenti della Repubblica "ho avuto difficoltà un po' con tutti. Ma, con grande rispetto per l'attuale presidente della Repubblica, con lui le difficoltà sono state enormi".

Scritto da Redazione
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %