testata_web_pdo_5celeste.jpg
teaser_1_si_cambia_980x89.jpg

Amministrative: in ballo gli equilibri regionali. Il caso-Corato

Le imminenti amministrative rappresentano il primo, importante banco di prova per i partiti e le coalizioni, a poco più di due mesi di distanza dal voto politico. In Puglia la situazione è davvero molto fluida, ed a scompigliare le carte ci sono i tanti, forse anche troppi, partiti e movimenti politici personali, che spostano equilibri e promettono di sparigliare le carte. Intanto c'è da capire se l'onda del M5S scenderà prepotentemente in campo nei comuni interessati dal voto, e poi bisognerà fare i calcoli con i vari partiti più o meno addensati al centro (da destra e da sinistra). Qui si stanno giocando le possibili alleanze per le prossime regionali e per i Comuni più importanti. Adesso si stanno stabilendo le alleanze ed i rapporti di forza per l'immediato futuro.

Emblematica, a tal proposito, può essere definita, soprattutto nel centrodestra, la situazione di Corato. Riprendiamo, dunque, l'articolo scritto da Giuseppe Di Bisceglie su www.lostradone.it, come elemento di comprensione anche per scenari ultracomunali.

Questo è l'articolo pubblicato su "Lo Stradone"

L'immagine del presidente della Provincia Francesco Schittulli, immortalato in atto d'auspicio con Alfano, Perrone e Fitto aveva in qualche modo scoperto le carte circa le intenzioni future del leader del Movimento Schittulli.

Il presidente della Provincia, aspirante sindaco di Bari, qualche giorno fa durante una convention del PDL ha poi dichiarato: «Questa è la mia casa», gelando di fatto quanti dei suoi seguaci avevano optato per il suo movimento in virtù della indipendenza stessa dal PDL. Ma Schittulli è in fase di calcolo: per diventare sindaco di Bari (queste sono infatti le intenzioni più probabili), occorre il patto di ferro con quel centrodestra che in Puglia ha vinto alle politiche. Occorre il patto con Fitto. Ergo: occorre il patto con Perrone.

A mare dunque il progetto antiperroniano imbastito da oltre un anno da fuoriusciti e scontenti del centrodestra che avevano trovato rifugio proprio nel Movimento Schittulli, rosicchiando la maggioranza in Consiglio Comunale e togliendo alla Puglia prima di tutto l'unico consigliere provinciale eletto nella città di Corato.

A nulla è valsa l'incondizionata fedeltà del gruppo coratino guidato da Mario Malcangi e nel vuoto sono cadute le parole dello stesso Schittulli pronunciate a Corato in piazza, con le quali dava priorità assoluta ai desideri della base. In poco meno di un anno Schittulli ha cambiato idea e ha scelto che i suoi circoli sostengano il PDL.

La federazione di centro coratina è dunque nel caos. Dopo aver perso l'UDC (che a seguito delle ultime politiche ha visto la stabilità della sua segreteria fortemente compromessa), pian piano i progetti civici rischiano di rimanere da soli. Il Movimento Schittulli deve risolvere le diversità di vedute tra la base ed i vertici e scegliere se accettare il compromesso o rompere definitivamente con il presidente della provincia.

E al gen. Domenico Zucaro, candidato sindaco, chi ci pensa? Di certo non Schittulli, il quale è più interessato alla sua di candidatura che a quelle sostenute dai suoi movimenti.

Sabato scorso, infatti, doveva esserci una convention alla quale avrebbe dovuto presenziare lo stesso presidente Schittulli a fianco del candidato sindaco Zucaro. «Questo incontro non s'ha da fare» avrebbe detto in stile manzoniano il presidente Schittulli, annullando la convention. Il risultato? In poche ore cancellata ogni traccia di quegli inviti. Manifesti coperti ed inizio di altri problemi per il Movimento che, tra i primi, aveva avviato un processo autonomo rispetto al PDL.

Cosa farà Zucaro allora? Manterrà la sua disponibilità a candidarsi come Sindaco e a caricarsi anche queste incertezze? La domanda è difficile da sciogliere. Soprattutto ora che vi è un nuovo centro guidato da Piero Cervellera pronto a competere per le prossime amministrative.

Scritto da Redazione
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %