testata_web_pdo_5arancione.jpg
teaser_1_si_cambia_980x89.jpg

Nozze (di celluloide) in arrivo per Silvio

Forse non sarà proprio la punta di diamante dell'Apulia Film Commission (che a dire il vero di capolavori veri ne ha prodotti o ospitati pochini e con la scusa della "promozione" mette il suo marchio su pellicole di cani e porci, fidando sul palato poco sottile e sulla crescente ignoranza della popolazione italiana), ma questo "sposerò Silvio Berlusconi" del solito Andrea Costantino rischia di ricevere lo stesso imprimatur (e il che, come abbiamo già detto, non è proprio un sigillo di qualità a prescindere).

Costantino si ritiene (e forse lo è, visti i tempi grami) un genio del marketing prima ancora che del cinema. Tutti i pugliesi, specie quelli che sono stati vittime di uno spamming protervo ed inesausto, ricordano il suo "sposerò Nichi Vendola", un film che aveva nel titolo una forza evocativa (si potrebbe parlare anche di ruffianeria senza vergogna, ma non vogliamo infierire) che svaporava tutta non appena si vedeva (o si tentava di vedere) il film, svelando l'arcano di un uso improprio del nome e della voce (in principio del film) del governatore Pugliese.

Stessa operazione in arrivo con Silvio Berlusconi, del quale il Nostro ha intenzione di sfruttare un pezzo di quell'infelice Atreyu 2010, quando una Giorgia Meloni più trucida più del solito, ancora ignara che avrebbe votato per affermare che Ruby è la nipote di Mubarak, rideva a crepapelle sentendo un vecchio signore in mascara e parrucca, affermare che "ho la fila di quelle che si vogliono sposare con me". E Crosetto con gli altri fratelli d'Italia di cui lei era l'unica sorella, non si appalesava ancora all'orizzonte.

Orbene, il nostro regista è in fase di casting, non per il film attenzione, ma per il video teaser: sarebbe a dire il filmato che precede l'uscita del film e lo lancia nel sistema mediatico. E come si può fare un casting a costo zero (anche se al nostro regista certo non mancherebbe l'appoggio della facoltosa famiglia, ma si sa è così bello sperperare i soldi da soli, senza chiedere nulla a nessuno)?

Semplice, sfruttando un casting già fatto. Il 13 aprile a Bari, ci saranno circa 50 mila comparse già pagate da altri, e non si tratta di una riedizione della corsa delle bighe di Ben Hur. Fitto e il PDL hanno promesso a Silvio di arruolare 50 mila entusiasti da pigiare a piazza Prefettura (che onestamente con 10 mila già scoppia) perchè Silvio non sa ancora se farà un governo con Renzi o andrà a vincere per la sesta volta in vent'anni le prossime politiche. Andrea ha avuto il colpo di genio che certo non lo trasformerà in un grande regista, ma ne fa il capo indiscusso dei furbetti baresi e non solo. 

Chi riuscirà a farsi riprendere innalzando uno striscione con su scritto www.sposeroberlusconi.it e verrà poi mandato in onda su un telegiornale qualunque, ebbene verrà scritturato seduta stante, e avrà una parte nel film, afferma Costantino.

Ecco come si fanno i provini senza spendere una lira e senza manco recarsi sul set. E' come se Cameron avesse girato l'affondamento del Titanic senza ricorrere alla costosissima computer grafica, ma filmando dal vero un vero naufragio.

Inutile dire che, nella trama del film, con ogni probabilità, Berlusconi sarà solo un cenno o, se preferite, uno specchietto per gli allocchi. Nemmeno le allodole ci cascherebbero, infatti.
Scritto da Fortunata Dell'Orzo
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %