testata_web_pdo_5celeste.jpg
teaser_1_si_cambia_980x89.jpg

Le sparate di Vendola, gli appelli (inutili) di Boccia ed in mezzo la Puglia

Nichi Vendola contro tutti. Dopo aver difeso a spada tratta le ragioni di M5S ed aver allineato Sel ed i suoi parlamentari alle scelte dei grillini, non ci sta e continua a puntare l'indice contro le scelte fatte dalle altre forze politiche, che hanno visto convergere i propri voti su Giorgio Napolitano nelle elezioni per il Capo dello Stato e che ora sono chiamate ad una assunzione di responsabilità per cercare di dare un Governo all'Italia.

Proprio su questo Nichi Vendola è pessimista. Anzi, molto di più.

"Un governo di larghe intese - ha detto Vendola - sarà il più clamoroso suicidio del centrosinistra. E anche una sciagura per il Paese. Io vado all'opposizione con l'Italia, con quel paese che vomita quando la politica non è capace di uscire dai propri rituali, dai meccanismi che la uccidono".

Come se in quel pantano non ci sia stato anche lui, almeno fino a quando c'era la possibilità concreta di una bella poltrona larga e comoda.

In ogni caso la Puglia è l'unica Regione che espressamente si è manifestata contro questa scelta e contro il nome di Napolitano. Naturalmente non è un discorso di nomi, vista la vicinanza dei backgroud politici e culturali dei due esponenti dell'ex Pci.

A rivolgere un appello a Nichi Vendola affinchè non trascini la Puglia nella sua lotta di carattere nazionale è Ignazio Zullo, capogruppo Pdl in Consiglio Regionale.

“Rivolgo un fermo appello al Presidente Nichi Vendola: eviti di travolgere sotto le macerie di quella che fu l’ennesima ‘gioiosa armata da guerra’ della sinistra italiana anche quel che resta della Puglia in quanto tale. Avendo scelto di continuare a governarla, egli infatti non può e non deve farle scontare le conseguenze delle sue scelte politiche nazionali di capo-partito all’eterna opposizione di qualsiasi coalizione di governo, che sono già costate pesantemente alle nostre comunità (vedasi il nostro non invidiabile record mondiale di impugnative e di successive bocciature dalla Suprema Corte delle nostre leggi), per effetto di una mancata o comunque carente concertazione inter-istituzionale.

Se vuol governare la Puglia nell’interesse dei Pugliesi, egli non può permettersi né isolazionismi preconcetti, né grillismi di seconda mano.

Se invece vuol continuare a fare della Puglia un mero sgabello per le sue personali quanto declinanti ambizioni, continui pure come ha ripreso a fare, sparando addosso perfino a Giorgio Napolitano, mentre tutti i suoi Colleghi delle altre Regioni si recavano al Quirinale per invitarlo a continuare a servire la Nazione.

Sappia però, in tal caso, che egli non rappresenterebbe i Pugliesi, ma soltanto poco più di sé stesso”.

Intanto l'appello di Francesco Boccia, esponente pugliese del Pd, è destinato a cadere nel vuoto. Parole del tutto superate dalle dichiarazioni di Vendola. Boccia ha chiesto a Vendola di rispettare l'accordo elettorale e restare nella coalizione. Chi glielo spiega a Boccia che Vendola ha ormai chiaramente scelto Grillo a Bersani?

"Mi auguro - ha detto - che Nichi Vendola resti ancorato a Italia Bene Comune e gli chiedo di non fare un errore che ha già fatto tante volte negli ultimi vent'anni. Ogni volta che un pezzo della sinistra ha avuto di fronte scelte coraggiose la tentazione di pensare a breve termine è sempre stata molto alta e la storia della sinistra italiana è fatta da scissioni quasi sempre con gli stessi protagonisti, ma non avrebbe alcun senso. Non ho giustificato ma ho compreso la scelta di Vendola di votare Stefano Rodotà, ma mi auguro resti ancorato a Italia Bene Comune ed entri dentro il perimetro di coloro che parteciperanno alle riforme costituzionali"

Scritto da Redazione
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %