testaa_web_pdo_5rosso.jpg
teaser_1_si_cambia_980x89.jpg

Il Presidente che faceva politica come l'ultimo dei militanti: Dovere!

 

Questa notte è terminata l’ultima battaglia terrena di Teodoro Buontempo, Presidente Nazionale de la DESTRA.

“In questi momenti così tristi, ogni parola può sembrare banale e superflua - commenta il dirigente nazionale de La Destra e segretario provinciale di Bari Daniele Milella - Ci mancherà il nostro Presidente, ci mancheranno la sua cortesia, la sua gentilezza i suoi consigli ed anche i suoi rimbrotti; ma porteremo sempre nei nostri cuori i suoi insegnamenti: la sua coerenza ideale prima di tutto, la onestà etica ed intellettuale, il ricordo della sua storia personale e politica che si sono forgiate nella militanza".

Milella, qual è il suo ricordo di Buontempo?

"Non si perdeva mai d’animo e faceva politica come l’ultimo dei militanti partecipando a banchetti e distribuendo volantini. Non si fermava mai, a febbraio già provato nel fisico, ha voluto essere qui a Bari per sostenere la  mia candidatura alla Camera dei Deputati e quando io lo ebbi ringraziato, mi rispose: Dovere!!!. Da allora non ci siamo più visti perché le fatiche dell’ultima campagna elettorale hanno aggravato il suo stato di salute, costringendolo a non partecipare alle riunioni di partito. Quel dovere, è l’ultima cosa che mi ha detto ed è il più grande insegnamento che ci ha lasciato”.

Teodoro BUONTEMPO

Nato a Carunchio (Ch) il 21 gennaio 1946, sposato con Marinella Vuoli, era padre di tre figli.

Ha vissuto per molti anni ad Ortona a mare (Ch) dove ha compiuto gli studi e ha iniziato le prime esperienze politiche che lo portarono a dirigere le organizzazioni giovanili missine d’Abruzzo. Si trasferisce a Roma nel 1968 e partecipa alle lotte studentesche. visse i primi anni nella capitale dormendo in macchina o alla Stazione Termini e vivendo di stenti. Dirigente della Giovane Italia, nel 1970 diventa il primo segretario del Fronte della Gioventù di Roma; dirige fino al 1977 le organizzazioni giovanili missine della capitale. Ha ricoperto numerosi incarichi nazionali nell’ambito del MSI-DN, tra cui quello di responsabile del settore Rai-Tv. Già deputato nelle legislature XI, XII, XIII e XIV.

E’ stato capocronista de Il Secolo d’Italia. Per dieci anni ha ricoperto l’incarico di direttore di Radio Alternativa. Dirigente nazionale del settore stampa e propaganda, dal 1988 al 1992 è segretario della Federazione romana. Membro del Comitato centrale e della direzione nazionale del MSI-DN dal 1968. Ha ricoperto la carica di segretario regionale di A.N. nel Lazio. E’ stato membro dell’Assemblea nazionale.
Nel 2006 viene nominato coordinatore regionale per l’Abruzzo.

Incarichi istituzionali e attività parlamentare
Nella XI legislatura ha fatto parte della Commissione parlamentare ambiente, territorio e lavori pubblici. Nella XII è stato membro dell’Ufficio di Presidenza del gruppo di A.N.; ha fatto parte della IX Commissione permanente (trasporti, poste e telecomunicazioni) e della Commissione speciale Infanzia. Nella XIII legislatura è stato componente della XIV Commissione (politiche comunitarie) e della Commissione bicamerale per l’Infanzia.

Nella XIV legislatura è stato prima membro della Commissione cultura e poi della Commissione affari sociali.
Nella XV legislatura è membro della Commissione XI lavoro.

Iscritto al gruppo parlamentare di Alleanza Nazionale fino al 27 luglio 2007, quando passa al gruppo misto della Camera.

Incarichi ed attività negli enti locali
E’ stato consigliere comunale di Roma dal 1981 al 1997 ed ha ricoperto la carica di vice presidente della Commissione ambiente e bilancio; è stato membro ella Commissione urbanistica.
E’ stato Presidente del Consiglio Comunale dal dicembre 1993 al settembre 1994. Dopo le elezioni regionali del 2010, Buontempo viene nominato Assessore alla Casa e alla tutela Consumatori nella Giunta del Lazio presieduta da Renata Polverini.

Elezioni politiche
Nelle consultazioni politiche del 1992 è eletto deputato, nelle liste di Alleanza Nazionale,
con 11.093 voti di preferenza. E’ rieletto nel 1994, nel collegio n. 16, con 45.437 voti (52%).

Nel 1996, candidato di A.N. con il Polo per le Libertà, nel collegio uninominale Camera n. 16, ottiene 42.160 voti (49,7%).

Nel 2001, candidato di A.N. con la Casa delle Libertà, ottiene 39.650 voti (48,59%).

Nel 2006, candidato di A.N., viene eletto nella circoscrizione Lazio 1 e Abruzzi e opta per la seconda circoscrizione.

Il 26 luglio 2007 annuncia la sua uscita da Alleanza nazionale e partecipa alla fondazione della Destra, Il 9 novembre 2008 è stato eletto per acclamazione presidente de La Destra.

Scritto da Redazione
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %