testata_web_pdo_5celeste.jpg
teaser_1_si_cambia_980x89.jpg

Lucio Albergo, l'eterno giovane ci ha lasciato

Da grande goliarda ed amante della vita qual era, ha scelto una domenica pomeriggio per andarsene, troppo presto messo ai margini di una politica che non vive ormai più di passioni e di impeto. La sua passione e le sue continue idee. Si è spento ieri, all'età di 73 anni, Lucio Albergo, storico consigliere comunale di Bari, dell'MSI prima e di AN poi e figura di riferimento per tanti, tantissimi uomini e donne della destra barese.

Questo pomeriggio si terranno i funerali, alle ore 16 a Carbonara. Di ricordi da scrivere cene sarebbero tanti.

Ai nostri ricordi personali preferiamo però dare spazio alle parole di Marcello Gemmato, consigliere comunale di Fratelli d'Italia. Parole che condividiamo fraternamente. Non avremmo potuto trovare parole migliori per ricordare Lucio.

"In un anonimo pomeriggio di una domenica meterologicamente “strana” di maggio, mi raggiunge la notizia della scomparsa di Lucio Albergo, storica figura della destra barese.

Un serie di sensazioni mi assalgono insieme al dolore. Cerco faticosamente di snodarli e rielaboralrli e capisco che il sentimento che più mi pervade è la nostalgia.

Si egoisticamente penso agli anni che furono. Penso a me poco più che ragazzino. E penso a lui, Lucio, autentico punto di riferimento degli universitari non conformisti, capace di mille e più battaglie, vulcanico, eclettico, unico. Uomo che definire di destra sarebbe riduttivo. Lo ricordo in Consiglio comunale a dare battaglia alla partitocrazia, lo ricordo all’ università a dare il benvenuto alle matricole, lo ricordo in piedi su un improbabile “tre ruote” a comiziare nei quartieri popolari di Bari.

Ed egoisticamente mi viene in mente la destra diffusa, la destra eclettica barese che riusciva ad essere goliardica ed istituzionale, irriverente e di governo, popolare e sociale, divertente e maledettamente seria. Una nostalgia per quella “Comunità miracolo” (cit. Tatarella) che riusciva nonostante noi e nonostante tutto ad essere maggioranza.

Ciao, anarchico universitario barese. Ti mancavano, se non ricordo male, tre esami alla laurea. Ho il sospetto che quegli esami tu non li abbia mai voluti sostenere per restare legato a vita ad un mondo, il nostro mondo. Sei riuscito ad uscire dalla scena terrena da universitario. Immagino il tuo ingresso in paradiso declamando, con il tuo tono di voce unico, la tua matricola e stai attento… magari in cielo ti aspetta una laurea ad honorem.
Non riufiutarla. Te la meriteresti!"

Questo il saluto ed il ricordo, invece, del sindaco di Bari Michele Emiliano. "Ho appreso con grande tristezza della morte di Lucio Albergo, grande appassionato di Bari e della Politica- le parole del Sindaco- A nome di tutta la Città esprimo alla sua famiglia ed a tutti coloro che lo hanno amato e stimato le più sentite condoglianze".

embed video plugin powered by Union Development
Scritto da Roberto Mastrangelo
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %