testaa_web_pdo_5blu.jpg
teaser_1_si_cambia_980x89.jpg

Ilva, il governo sceglie Bondi come commissario per 36 mesi

Sarà Enrico Bondi il commissario straordinario chiamato a risanare l'Ilva per i prossimi 36 mesi. Lo ha confermato il ministro per gli Affari Regionali Graziano Delrio. Intanto ieri in Parlamento c'è stata l'attesa relazione del ministro dello sviluppo economico Flavio Zanonato.

"Un'eventuale chiusura dell'Ilva di Taranto avrebbe un impatto economico negativo per 8 miliardi di euro annui". Ha affermato il ministro. Tuttavia, ha aggiunto spiegando i motivi che hanno portato alla decisione di procedere con un commissario a tempo, "gli investimenti pur realizzati in questi anni non sono stati sufficienti a riequilibrare il rapporto tra produzione, salute e ambiente", visto che "molte disposizioni totalmente o parzialmente disattese dall'azienda".

Il decreto sull'Ilva approvato ieri dal Cdm "é costruito per rispettare la proprietà e non per distruggerla. La proprietà se vuole può vendere, partecipa e viene informata di tutte le decisioni assunte". Questo il commento di Zanonato all'indomani del decreto di commissariamento. "Dopo 12 mesi - ha aggiunto Zanonato - l'impianto verrà restituito ai proprietari". Secondo il ministro "o si fa questo o si rischia una situazione uguale a quella del vecchio impianto di Bagnoli: non ce ne si interessa perché non ci sono i soldi".

“Il testo del Decreto legge sull’Ilva approvato dal Governo, pur avendo recepito alcuni suggerimenti, evidenzia ancora alcuni dubbi di costituzionalità e diverse criticità nel merito”.

Esprime perplessità Raffaele Fitto (Pdl) che spiega nel merito: "Alcune nostre grosse perplessità sul testo restano tali: sulla natura delle contestazioni all’applicazione dell’Aia che vengono avanzate dalle Autorità competenti e sono di fatto alla base del provvedimento; sulla sostanziale “impunità” del commissario che non è responsabile della gestione nei confronti degli azionisti;  sulla inopportunità di nominare sub commissario ed esperti; sulla complessiva durata del commissariamento che, seppur ridotto su nostra proposta a 12 mesi, non prevede alcun criterio di verifica per legittimare la proroga; sul fatto che non siano previste nel testo formule atte a garantire che le risorse per l’attuazione dell’Aia siano a carico dell’azienda che deve essere obbligata a realizzare gli interventi di natura ambientale e altri argomenti ancora. Su questo lavoreremo in Parlamento per migliorare profondamente il provvedimento che, come obiettivi fondamentali, deve avere effetti immediati e anche giuridicamente certi per garantire la tutela dei posti di lavoro, della salute pubblica, dell’ambiente, ma anche della produzione di acciaio nel nostro Paese e della credibilità ed affidabilità dell’Italia agli occhi del mondo".

Perplessità sono arrivate anche da Michele Emiliano (Pd), ma questa volta sulla scelta della persona di Bondi.

"La mia soddisfazione per l'accoglimento da parte del Governo della richiesta avanzata dalla Regione Puglia di nominare un commissario per l'Ilva al fine di estromettere dalla gestione coloro che sono attualmente indagati per disastro ambientale, e cioè alcuni membri della famiglia Riva, si è spenta nel disappunto per l'individuazione della persona del commissario in quella dell'attuale amministratore delegato della società nominato dalla stessa famiglia Riva. In questo modo si lasciano una città ed una regione attonite per la mancanza di terzietà del commissario rispetto agli indagati, e questo a prescindere dalle inappuntabili qualità morali e professionali di Enrico Bondi".

Scritto da Redazione
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %