testata_web_pdo_5verde.jpg
teaser_1_si_cambia_980x89.jpg

Nuccio: trullo o non trullo?

 

Semiseriamente parlando. Il 26 luglio 2013 Nuccio ed Erika si sono sposati. E a noi, giustamente direte voi, che ci frega? In effetti, della cosa interessa poco e punto anche a noi, se non che il Nuccio in questione è il vicepresidente della Provincia di bari, nonché Assessore alla (addirittura!!!) Cultura (e visto il livello carsico, nel senso di sotto terra,  degli eventi i finanziati qui e lì siete autorizzati a ridere).

Orbene, i due piccioncini, come usa da un po’, si erano attrezzati di apposito sito, www.erikaenuccio.it,  che funzionasse da wedding newspaper: partecipazioni, inviti, liste nozze ecc. ecc., tutto on line aggratis e in tempo reale.

Due erano le cose veramente notevoli del sito:

1.       Le foto in turbante azzurro, stile Rodolfo Valentino ne il Figlio dello Sceicco, di Nuccio

2.       La brevissima lista nozze, composta da un unico regalo. Un trullo vero e proprio, con tanto di IBAN dell’Agenzia Immobiliare che l’aveva messo in vendita.

Impossibile che la cosa sfuggisse alla rete dei social, famelicamente popolata di buontemponi e perdigiorno, comunisti e toghe rosse (Altieri è un Berlusconiano doc, ci stiamo adeguando) che si sono impossessati della cosa come un branco di avvoltoi affamati e ne hanno fatte strame.

Ben presto c’è chi ha proposto di regalare pietre, in modo da poter alla fine, assemblare un trullo purchessia. Chi ha parlato di un ci…trullo e chi di un…tuzzo. Migliaia di contatti, ma soldi quasi nisba se dobbiamo calcolare, dal numero di partecipanti al matrimonio, fedelmente registrato dal servizio fotografico del quotidiano specializzato in gossip, che esce in Puglia con un apposito “panino”,  la “repubblica della banane- Bari”.

Nel frattempo, visto lo spropositato numero di accessi, che però non portavano manco un euro bucato, Nuccio e la sua dolce metà hanno pensato bene di “spegnere” il sito, privandoci fra l’altro della possibilità di prendere in prestito una delle foto con il turbante azzurro che da sola valeva sia l’accesso sia questo pezzo che stiamo scrivendo.

Siamo rimasti malissimo anche perché non ci è stato dato di sapere se, alla fine,almeno sono stati raccolti i soldi per comprarsi il galletto banderuola da mettere sul fumaiolo del trullo, in attesa magari di comprarsi il resto.

In compenso, sulla repubblica delle banane – bari, abbiamo visto il reportage fotografico tipico di ogni matrimonio, metafisico, cozzalo, principesco, abbattuto che si rispetti, con Raffaele Fitto a fare da testimone a Nuccio e due giornalisti pugliesi che grazie alla politica hanno “fatto carriera”: Giorgino ex mediaset oggi ovviamente Rai e Attllio Romita, venuto ad aspettare la pensione a Bari, per dirigere e tentare di ravvivare quel museo delle cere in disarmo che chiamano tgr Puglia.

Ci ripromettiamo, appena Nuccio si toglie il turbante e disfa le valige del viaggio di nozze, di tornare direttamente con lui sulla spinosa  questione: trullo o non trullo?

Scritto da Fortunata Dell'Orzo
Newsletter



Invest
IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %