testata_web_pdo_5arancione.jpg
teaser_1_si_cambia_980x89.jpg

Carlo Lizzani: quella volta a Bari

All’inizio di Ottobre del 2008, con un clima ancora caldo e poco propenso a dirsi autunnale, Bari ricevette la visita di un Maestro del Cinema Italiano. Carlo Lizzani era in pienissima, feconda attività, come potrete leggere dal pezzo che vi proponiamo infra. Le foto, del nostro Michele Falcone, ci restituiscono un uomo ancora vigoroso e acuto, mentre la memoria ci rimanda ad una voce ancora ferma, che narrava ancora di futuro e creatività.  E’ il nostro commosso ricordo, commosso e grato perché l’onore di stringergli la mano e di ringraziarlo per le meraviglie che hanno reso immenso il nostro cinema, è toccato proprio a noi, che non dimenticheremo mai.

Un documentario di circa un'ora sul Politecnico di Bari, uno dei tre d'Italia, l'unico al Sud visto e narrato da un maestro come Carlo Lizzani che a 86 anni non sembra affatto nè un monumento del cinema italiano nè la copia di quel se stesso che, ad esempio, ha girato un'opera coraggiosa e innovativa come "Mussolini ultimo atto".

Da un paio di settimane è in Puglia, e a Bari, seguendo il filo del suo discorso documentaristico d'eccellenza, con un produttore come Giacomo Pezzali alle spalle: più che una garanzia un manifesto, un proclama di qualità, impegno, bellezza e arte.

Pezzali, nella sua lunga e feconda carriera, ha infatti prodotto degli autentici gioielli della documentaristica, e sempre con i migliori registi, datori di luci e fotografi ci potessero essere al momento disponibili. Con questa serie sull'eccellenza del Made in Italy (davvero un momento topico questo in cui viene realizzato) ecco che ci sono da narrare anche gli atenei di Italia, una scelta che ha ricevuto l'alto patrocinio del Presidente della Repubblica e che già viene richiesta all'estero, prima ancora che sia finita: all'estero dove la documentaristica non soffre di cali di attenzione come nel nostro difficile e a volte sventato paese.

Oggi (8.10.2008 n.d.r)  al rettorato del Politecnico, in via Amendola, a casa di Salvatore Marzano, uno degli artefici di questa scelta di Lizzani, si è parlato a lungo anche di cinema, di cultura, di passato e di futuro: a febbraio il lavoro dovrebbe essere già montato e finito, circa un'ora di narrazione sul Politecnico attraverso gli occhi di tre studenti che ogni giorno lo raggiungono chi in treno, chi in auto, chi in bici.

In programma, fra un po' di giorni, le ultime riprese a Castel del Monte, il cui ottagono di luce, pietra e sapienza è appunto il simbolo del Politecnico di Bari. E come non potrebbe essere: cosa meglio del sigillo di Federico II su questa nostra Apulia Felix mirabilmente sintetizza l'amore per lo studio, l'armonia dell'esistenza e la bellezza della scoperta?

Scritto da Fortunata Dell'Orzo
Newsletter



Invest
IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %