testata_web_pdo_5celeste.jpg
teaser_1_si_cambia_980x89.jpg

Attanasio: Legge di stabilità, un po' a tutti, nulla a nessuno

 

“La Legge di stabilità 2014 varata dal Governo Letta non è frutto delle larghe intese”. Questo il secco commento del portavoce  nazionale di Realtà Italia il consigliere regionale Tommy Attanasio.

“I Governi delle larghe intese  devono avere per loro stessa natura la "forza" di osare di decidere, avendo scelto ogni forza politica di rinunciare  alla sovranità delle proprie convinzioni. Invece questa Legge è frutto delle larghe mediazioni. La verità è che si immagina nel testo pochissimo a tutti e quindi nulla a nessuno. Beneficiare i redditi  da lavoro con 7- 10 euro mese ha senso?

Si è deciso di dare un po' a tutti e quindi nulla a nessuno. La legge di stabilità avrebbe dovuto avere una sola parola d'ordine giovani e poi  lavoro lavoro e poi ancora lavoro. Tutto il resto dopo. La bomba sociale innescata si annida tra i disoccupati i giovani, i cassaintegrati i lavoratori in mobilità. Sino a quando le Leggi finanziarie saranno pedissequamente dettate da Bruxelles nulla cambierà. La conferma è la discesa dello spead e dell'apprezzamento dei mercati finanziari.

La partita è nel riuscire senza indugio  a ridistribuire la ricchezza del nostro Paese ed avviare la ripresa. Nulla di importante contro la burocrazia, lo strapotere di Equitalia, nulla o quasi nulla  sul credito bancario . Se questo Governo deve solo aggiustare un po' di conti ne prenda atto, si modifichi la Legge elettorale e si vada al voto”.

Scritto da Redazione
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %