testaa_web_pdo_5blu.jpg
teaser_1_si_cambia_980x89.jpg

Pd: il decadimento di un partito e i mercenari della politica

Con una lettera tanto cruda quanto appassionata il segretario del Pd pugliese Sergio Blasi si appella a Luigi Berlinguer per sottolineare lo stato di grande decadimento del Partito Democratico in Puglia, tra congressi più o meno partecipati, tessere vere o false, ed un grado di litigiosità decisamente sopra le righe. Parla anche di mercenari della politica.

Pubblichiamo la lettera, con un piccolo commento. Quale organo è tenuto a vigilare sulle tessere dei circoli? Chi si è astenuto dai controlli quando era il tempo?

Al presidente della
Commissione nazionale di garanzia
Luigi Berlinguer

p.c.
Ai candidati alla segreteria nazionale del Pd
Civati Giuseppe
Cuperlo Gianni
Renzi Matteo
Pittella Gianni

Gentile Presidente,

della storia politica nella quale sono cresciuto, e nella quale mi sono formato come uomo prima che come politico, ricordo le lunghe discussioni, le contrapposizioni tra linee politiche e tra grandi personalità. Ma soprattutto il rispetto costante di una causa superiore che si identificava con il partito e con la sua funzione storica e sociale. Quello che sta accadendo oggi in molti circoli della Puglia e del Paese, per me, rappresenta semplicemente la negazione di quella storia.

Osservando quello che accade non sfugge a nessuno che la fretta è stata cattiva consigliera in quella Direzione nazionale del 27 settembre scorso. Forse una riflessione più approfondita, e non condotta sotto lo scacco delle contrapposizioni tra gruppi dirigenti nazionali, avrebbe consigliato una chiusura del tesseramento in tempo utile per uno svolgimento ordinato e trasparente dei congressi di circolo.

Cronache e testimoni di diverse provenienze raccontano in questi giorni cosa sono diventati in alcuni casi i circoli del mio partito. Dibattiti congressuali tenuti di fronte a pochi iscritti, seguiti da votazioni a cui partecipano file di decine e decine di tesserandi in gran parte sconosciuti alla militanza o all’attivismo. Tutto sotto la regia di locali mercenari della politica. Sono cartoline che ci giungono dalla decadenza di un partito nel quale più che congressi si stanno celebrando primarie tra notabilati, condite da conferenze stampa nelle quali sono ormai consueti gli insulti ai compagni di partito e ai rappresentanti politici e istituzionali.

Chi punta a ottenere, servendosi di queste pratiche deleterie, un risultato numerico ma senza qualità si macchia di un peccato infamante: costringere alla fuga dal nostro partito le migliori energie dei territori in cui facciamo politica. È un errore drammatico che pagheremo tutti nelle urne a causa della smarrita credibilità nei confronti di militanti ed elettori: un effetto che si verificherà al di là dell’affermazione di questo o quel candidato alla segreteria nazionale nelle primarie dell’8 dicembre. 

Si è ancora in tempo, caro Presidente a recuperare la dignità smarrita là dove la credibilità di un grande partito come il nostro è messa a dura prova. Per questo mi appello all'autorevole saggezza della tua persona affinché si fermi lo scempio e si ripristini la politica. Prima che il silenzioso abbandono di tanta gente per bene risulti come il ritirarsi della marea che lascia sulla sabbia solo gli "ossi di seppia".

Fraterni saluti

Sergio Blasi
Segretario regionale Pd Puglia
Scritto da Roberto Mastrangelo
Newsletter



Invest
IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %