testata_web_pdo_5celeste.jpg
teaser_1_raccontiamolapuglia_980x89.jpg

Emiliano, un futuro da Assessore. Bari o Regione?

Qual è il futuro politico di Michele Emiliano? Dando per scontato, cosa che banalmente scontata non è, che sarà lui il prossimo candidato del centrosinistra per la guida della Regione Puglia, e che comunque sarà la testa d'ariete del Partito Democratico per la riconquista di Via Capruzzi, resta da stabilire cosa potrà fare l'ex (quasi) sindaco di Bari da qui al 2015.

Un ritorno in magistratura appare l'ipotesi meno plausibile. Secondo le norme della magistratura, infatti, dovrebbe tornare tra i ranghi a partire dal prossimo 9 giugno. Ma dovrebbe giocoforza trasferirsi dalla Puglia, in quanto non è possibile tornare a fare il magistrato nello stesso distretto dove si è ricoperta una carica istituzionale di altro tipo.

Un po' come è accaduto a Magrone quando, tornato in magistratura dopo la parentesi in Parlamento, è stato trasferito a Potenza in qualità di presidente del Tribunale penale e della Corte di assise.

Le strade, allora, per Michelone sembrano due. Da un lato la promessa di Antonio Decaro che avrebbe un posto da vicesindaco per Emiliano, o dall'altro lo sbarco direttamente nella giunta di Nichi Vendola, dove c'è da occupare la sedia lasciata libera da Elena Gentile, eletta nel Parlamento Europeo.

L'ipotesi non sembra peregrina per almeno due motivi.

Primo. Il posto in giunta è del Partito Democratico e, per equilibri interni non andrà a nessuno dei Consiglieri regionali eletti. Tra gli altri esponenti piddini pugliesi Emiliano appare il più indicato proprio per quel ruolo che nel 2015 tutti gli attribuiscono. Sarebbe, per lui.

Secondo. Stiamo parlando dell'assessorato all'agricoltura. Croce e delizia di Nichi Vendola, che in questi anni ha alternato cinque assessori senza però mai trovare una personalità in grado di fare la voce grossa e provare a gestire il settore più "pesante" della sua giunta. Un ex magistrato, un ex amministratore locale, uno in grado di parlare e farsi ascoltare dai manager come Michele Emiliano potrebbe essere l'uovo di Colombo.

In alternativa, invece, in caso di ballottaggio favorevole al Comune, Emiliano e Decaro potrebbero scambiarsi i ruoli in quello che sarebbe una sorta di balletto tra sindaco ed assessore al Comune di Bari. Urbanistica, mobilità, forse perfino affari economici e lavori pubblici potrebbero essere settori in cui Emiliano potrebbe mettere al servizio del suo sindaco la sua esperienza. Inoltre, cosa non certamente secondaria, questa scelta permetterebbe a Decaro di mettersi in giunta una personalità a lui amica e di spessore all'interno della maggioranza.

Certamente qualcosa si troverà per Emiliano. Non è in discussione il suo ruolo attivo in politica nel prossimo anno. Bisogna solo capire dove posizionare la sua personale figura.

Scritto da Roberto Mastrangelo
Newsletter



Invest
IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %