testata_web_pdo_5verde.jpg
teaser_1_si_cambia_980x89.jpg

Noterelle elettorali. Resa di conti nel centrodestra

Il ballottaggio è ancora aperto e nel centrodestra è già iniziata la resa dei conti. Ninni Cea, consigliere di più legislature, aspirava legittimamente alla candidatura a sindaco. Gli é stato preferito Mimmo Di Paola e lui non si è ricandidato, non candidando neppure la figlia, come in un primo tempo aveva fatto trapelare.

In campagna elettorale non si è visto.

Lo stesso dicasi di Michele Roca, pluripremiato in passato e capogruppo in carica al Consiglio provinciale. Aspirava ragionevolmente alla presidenza del primo municipio. Gli hanno preferito Massimo Posca e non si è candidato. Perse la tracce in campagna elettorale. Anche loro, e non solo, attribuiscono alla dirigenza barese di Forza Italia il flop della lista comunale.

Forse non hanno ragione del tutto, ma non s'era mai visto che nella lista di Forza Italia molti candidati non raggiungessero nemmeno i cento voti di preferenza. Se ne riparlerà dopo il ballottaggio. Ora è necessario rinserrare le fila per vincere una battaglia, che si presenta tutta in salita.

Acque mosse anche in Fratelli d'Italia. A molti candidati era stato fatto credere che il partito era aperto a nuovi ingressi e che ci sarebbero stati seggi per tutti. A riprova si citava il sacrificio di Marcello Gemmato, che non si era candidato per far spazio agli altri. I voti, però, si incaricano di dimostrare una realtà molto diversa. L'eletto è solo uno, l'eterno e sempre verde Filippo Melchiorre, in consiglio da vent'anni, rieletto questa volta solo per un soffio.

La lista sembra essere stata abilmente costruita solo con portatori di consensi non in grado di impensierire l'aspirante vice sindaco, mentre i boatos sussurrano anche di un accordo Gemmato-Melchiorre per le prossime regionali: il primo non si sarebbe candidato per non danneggiare il secondo, in cambio di un'analoga rinuncia  del secondo in suo favore alle regionali del 2015.

Molto al di sotto delle aspettative il risultato del Nuovo Centro Destra. Massimo Cassano, neo sottosegretario e "mister preferenze", ha bucato. Perso alla grande il confronto diretto con Raffaele Fitto alle europee, non ha trascinato al successo nemmeno la lista comunale, nonostante il passaggio nella sua formazione di tanti "signori delle preferenze".

In Consiglio sono arrivati soltanto in due e il più suffragato non è nemmeno un uomo di Cassano, ma di Divella.

Il solo soddisfatto nel centrodestra è il vecchio Francesco Schittulli, che ora punta spedito alla nomination per le regionali. Apparentemente sembra aver totalizzato un buon risultato, ma se alla sua lista si sottraggono gli oltre tremila voti della "ragioniera di Triggiano", il successo di Schittulli si ridimensiona di molto. Resta, invece, fuori di un pelo, per solo due voti, l'ex portaborse del sen.Tatò, Leo Magrone, artefice di una buona prestazione. Singolare, invece, il successo della più suffragata, la "ragioniera di Triggiano" Un successo inspiegabile, che richiede qualche spiegazione.

La ragazza, intanto, si è già montato la testa, paragonandosi a Pinuccio Tatarella.

Flop anche per la lista del candidato sindaco, che generalmente raccoglie molti consensi: un solo eletto, l'avv. Carrieri, figlio di Mario, che, dopo sfortunati e velleitari tentativi con i liberali, è finalmente approdato in Consiglio comunale. Su lui, però, si conta per una buona opposizione in Consiglio comunale. Insignificanti, infine, i risultati delle altre liste.

Nel centrodestra si insiste da tempo ad affastellare liste improvvisate all'ultimo momento, che, puntualmente, non colgono il segno. Pur tuttavia, si persevera.

Scritto da Redazione
Newsletter



Invest
IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %