testata_web_pdo_5verde.jpg
teaser_1_raccontiamolapuglia_980x89.jpg

Il Petrolio, Introna e la memoria corta

Quant'è bravo Onofrio Introna in campagna elettorale. Nella giornata della conferenza nazionale No triv di Legambiente a Policoro, la Puglia apre un nuovo fronte No petrolio: non è marittimo, ma terrestre e corre lungo il confine con l’Irpinia, dove un permesso di ricerca di idrocarburi minaccia di diventare operativo in provincia di Avellino.

"Il presidente del Consiglio regionale della Puglia, Onofrio Introna - si sottolinea in un comunicato stampa che avrebbe dovuto seguire le rigide norme del Corecom, ma che evidentemente andava scritto, visto che si parlata del presidente del Consiglio, e non fa nulla che sia candidato con Sel - legge con apprensione le notizie che arrivano dalla Campania. “Col petrolio non si gioca, né in mare né a terra – dichiara - la Puglia lo ha detto e lo ripeterà fino a quando sarà necessario, tanto più che l’area interessata dal progetto ‘Nusco’, è adiacente al confine regionale e questo rende indispensabile il coinvolgimento delle istituzioni e delle comunità pugliesi.

Bravo presidente Introna. Ha detto una cosa giusta. Giustissima. La stessa cosa che ha detto quando è stata approvata la ricerca petrolifera in 150 chilometri nel foggiano, vero? LEGGI QUI IL NOSTRO ARTICOLO

Quasi 700 kmq (698,50), questa l’estensione della superficie interessata dalla concessione del Ministero dello Sviluppo Economico alla società italiana Italmin Exploration srl, cui è subentrata la COGEID (Compagnia Generale Idrocarburi). Anche qui come in mare, tecniche geosismiche di ricerca, con getti d’acqua e solventi ad altissima pressione, in un’area già ad elevata sismicità naturale e con un impatto ambientale particolarmente grave soprattutto per l’inquinamento delle falde acquifere. Superfluo ricordare, sottolinea Introna, quanto la Puglia sia dipendente dalla Campania per l’approvvigionamento idrico.

Il presidente ha sollevato il problema del mancato coinvolgimento della Regione e dei Comuni limitrofi del foggiano in una nota inviata ai presidenti campani di Giunta e Consiglio. Anche a nome dell’intera Assemblea regionale pugliese, nel segnalare il black out informativo sul progetto (“incomprensibile considerati i buoni rapporti istituzionali, tradizionalmente  corretti e collaborativi”), Introna rileva le preoccupazioni per l’iniziativa, che minaccia ricadute ambientali e infiltrazioni nella falda acquifera, a danno delle due Regioni.

"La mancanza di comunicazioni ufficiali sembra ingiustificata, scrive, anche in considerazione della solidarietà sempre dimostrata dalla Puglia, come in occasione delle ripetute crisi che hanno paralizzato la gestione dei rifiuti a Napoli, con le discariche pugliesi che ricevono tonnellate di rifiuti solidi urbani dalla Campania. I colleghi presidenti vorranno convenire che la solidarietà e la vicinanza non possono restare a senso unico e non dubito che vorranno condividere con la Puglia le preoccupazioni legate ad una campagna di ricerche sismiche che avrà un sicuro impatto negativo sull’ambiente ma benefici tutti da verificare per l’economia”.

Nulla ha avuto da dire Introna quando la Giunta Vendola, non quella di un'altra Regione, ha autorizzato le ricerche nel Tavoliere!

Ma, si dirà, la situazione è diversa! E certo... se non si fanno ricerche e studi, non si potrà nemmeno prospettare in futuro, nè sfruttare eventuali giacimento. Questo Introna dovrebbe saperlo. A meno che, naturalmente... a Vendola non si poteva dire di no, mentre con la Campania bisogna darci dentro, tanto è di Caldoro, chi se ne frega se non è daccordo!

Se poi lo dice durante la campagna elettorale, ancora meglio! Se poi lo fa scrivere e comunicare in barba ai limiti importi dal Corecom è il non plus ultra. Presidente Introna, provi a chiedere al Corecom se le regole sono state correttamente applicate?

E provi a dirci, se esiste una ragione per cui se il petrolio lo cercano ad Avellino bisogna alzare gli scudi e se lo ricercano a Foggia, fuori dalla campagna elettorale, nemmeno una parola.

Ci vuole coerenza, presidente! O si è sempre contro le prospettazioni o non lo si è.

Scritto da Redazione
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %