testata_web_pdo_5arancione.jpg
teaser_1_raccontiamolapuglia_980x89.jpg

Borghi marinareschi, un progetto di promozione di Regione e Anci

 

La Regione Puglia (Servizio Turismo, Ufficio Sviluppo del Turismo) e l'Anci Puglia hanno realizzato insieme il Progetto di Sviluppo Turistico "Itinerari nella cultura, storia, tradizioni, paesaggi del mare e miniere di mare".

L'iniziativa è finanziata dal Dipartimento per lo Sviluppo e la competitività del Turismo attingendo a fondi statali insieme ad altre Regioni partner.

Questo progetto intende individuare, realizzare e promuovere itinerari turistici, culturali e naturalistici finalizzati alla valorizzazione dei borghi marinari e la creazione di una "Associazione dei Borghi storici Marinari".

Il progetto si articola in Azioni Comuni, a cura della regione capofila (Regione Emilia Romagna) e AZIONI SPECIFICHE a cura di ogni singola Regione partner.

Il primo passo da effettuare per costruire una serie di itinerari turistici in Puglia è, però, una indagine volta all’individuazione dei borghi storici marinari.

Ma cosa significa questa espressione?

Bisogna cercare ed individuare quei borghi-luoghi autentici che hanno saputo conservare nel tempo il patrimonio, materiale ed immateriale, marinaresco ancora ben presente nella nostra Regione.

Lo scopo dell'indagine è di rilevare e "fotografare" i principali elementi, fenomeni e tendenze presenti nel settore del "turismo legato alla cultura del mare", al fine di poter prima individuare i borghi storici marinari di ogni regione, per poi elaborare piani di marketing e promozionali, atti ad offrire esperienze innovative e d'eccellenza per un turismo culturale ed eco-sostenibile.

Ma quali criteri deve avere un Comune per essere considerato Borgo marinaro?

Al momento ne sono stati individuati sei.

  1. la dimensione storica, urbanistica, architettonica: il Borgo deve essere una realtà storicamente presente, con impianto urbanistico risalente ad almeno fine '800, in cui sussistono edifici, monumenti, infrastrutture ( porto, fari, squeri, pescherie, ecc), abitazioni tipiche che ricordano l'origine marinara dell'insediamento urbano.
  2. la dimensione culturale: se e come la realtà portuale è stata rappresentata e ha prodotto espressioni culturali, come opere letterarie, artistiche, musicali; oppure le pitture di genere, gli ex voto, ecc. E anche le feste tradizionali legate al mare, al porto, alla gastronomia tipica.
  3.  il concetto di "eco-museo", cioè il legame che la comunità intrattiene nei confronti del "suo" porto e borgo (quanto una comunità lo sente suo)
  4. la persistenza attuale delle attività economiche, artigianali e tradizionali legate alla marineria: es. se limitato al diporto o se resta anche una realtà operante e significativa legata alla pesca o al trasporto marittimo, cantieristica in legno, artigianato della marineria (velerie e retifici tradizionali ecc)
  5. la presenza di forme di ricettività, ristorazione, commercio gestite direttamente da pescatori e marinai (es. pesca turismo, ospitalità, circoli di pescatori, botteghe storiche, etc)
  6. la presenza di barche storiche e/o di realtà museali che testimoniano la marineria tradizionale;

Al fine di individuare i borghi marinari pugliesi è stata inviata ai comuni costieri della regione una Scheda di rilevazione da compilare (indicando anche un referente del Comune) e restituire entro e non oltre il prossimo 28 febbraio 2013 all'indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
L'adesione all'iniziativa per i comuni è gratuita. Il progetto è pregevole perché mira a promuovere e valorizzare il patrimonio materiale e immateriale marinaresco dei nostri luoghi ed è una buona opportunità per i comuni costieri pugliesi per sviluppare il turismo di eccellenza, culturale ed ecosostenibile legato alla tradizione del mare, attraverso un circuito di marketing interregionale.

Scritto da Redazione
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %