testata_web_pdo_5celeste.jpg
teaser_1_si_cambia_980x89.jpg

Bando per le PMI, l'intervento della Provincia Bat

 

La Regione Puglia ha bandito un avviso pubblico a sostegno delle Piccole e Medie Imprese operanti nel settore del commercio ed alla somministrazione al pubblico di alimenti e bevande.Un bando, però, che ha avuto una tormentata nascita, ed una partenza falsa. Sulla questione è intervenuta, con alcune riflessioni e due domande per la Regione Puglia, anche l'Assessore alle Attività Produttive della Bat, Antonia Spina.

“Un’iniziativa lodevole per aver finalmente coinvolto settori economici tradizionalmente esclusi da forme di agevolazioni pubbliche, ma che sin da principio ha evidenziato alcune criticità - ha spiegato l’Assessore alle Attività Produttive della Provincia di Barletta - Andria - Trani Antonia Spina -. Vi è infatti una certa sproporzione fra il numero dei potenziali beneficiari (si consideri che il solo settore commercio conta, da solo, 103.120 imprese attive in Puglia, cioè il 30,6% delle aziende di ogni settore) e le risorse messe a disposizione (appena 6 milioni e mezzo di euro)”.

“Era prevedibile, infatti, che il numero di aziende sarebbe stato decisamente superiore rispetto a quelle poi finanziate (circa 230 attività appena). Stupisce leggere in alcuni comunicati ufficiali che le “previsioni sono andate oltre ogni aspettativa”; è infatti accaduto ciò che in realtà, sin da principio, era evidente, e cioè che migliaia di aziende, in data 04 Marzo (prima data utile per la spedizione delle domande on-line) hanno fatto richiesta di accesso al sito www.sistema.puglia.it, facendo “collassare” il sistema informatico che non ha retto il collegamento contemporaneo di tutti quelli utenti”.

“La procedura, ad oggi, è sospesa e l’invio delle domande riprenderà il prossimo 13 Marzo - prosegue l’Assessore Spina -. Due i quesiti che desideriamo porre alla Regione: perché non si è provveduto a rendere il sistema informatico idoneo a supportare il flusso di ingresso degli utenti, sapendo che, come la Regione stessa ha dichiarato, i potenziali beneficiari erano diverse migliaia? La Regione provvederà, sin da subito, ad incrementare in maniera significativa e non simbolica le risorse a disposizione per questa misura, finanziando se non tutte, almeno un’importante parte delle imprese che ne fanno richiesta? Si tratterebbe - ha poi concluso Tonia Spina - di una reale azione di sensibilizzazione verso il territorio e le sue attività produttive; questo darebbe probabilmente valore reale a tale misura agevolativa che, altrimenti, rischia di essere ricordata semplicemente come un’azione propagandistica, ricaduta, guarda caso, nel pieno dell’ultima campagna elettorale per le elezioni politiche”.

Leggi anche:

Bando per le PMI, procedura da invalidare? Le domande di Gatta

Bando per il Commercio, i termini riaperti il 13 marzo

Bari: un bando per le piccole imprese

Scritto da Redazione
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %