testata_web_pdo_5arancione.jpg
teaser_1_raccontiamolapuglia_980x89.jpg

L'amorosa congiura di Francesco Amoruso

Bari - Tommy Attanasio, primo dei non eletti PDL alle regionali del 2010, non entrerà mai in Consiglio Regionale, nonostante Massimo Cassano sia ormai Senatore della Repubblica. La "congiura" è stata ordita ed ordinata al docile Massimo (che non pare abbia alcuna intenzione di ascoltare il buon senso e l'onore, dimettendosi prontamente dal Consiglio Regionale) da Raffaele Fitto in persona, il quale ha a sua volta incaricato il Gauleiter Francesco Amoruso di far eseguire l'ordine a Cassano, che solo l'insperato tracollo del PD pugliese è riuscito, nonostante fosse al decimo posto in lista, ad approdare a Palazzo Madama.

Cassano avrebbe 60 giorni di tempo per dimettersi, dal momento in cui gli eletti vengono proclamati ma non c'è nessun automatismo che permetterebbe ad Attanasio, che nel frattempo ha abbandonato il centro destra, di entrare a via Capruzzi. Cassano può "dimenticare" di dimettersi fin quando gli uffici preposti del Senato non dovessero amabilmente tirargli gli orecchie sollecitandolo. E anche in questo caso, nessun automatismo: Cassano può prendersi altro tempo fino a quando le Camere, come pare ormai certo, non verranno sciolte a giugno. 

Potrà così tornare in Consiglio e il buon Tommy si attaccherà al tram. Fitto e Amoruso si saranno presi così la loro vendetta per il "tradimento" di Attanasio. Grazie anche a Massimo Cassano, che si conferma come un impeccabile Yes Man, in puro stile berlusconiano.

Scritto da Redazione
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %