testata_web_pdo_5celeste.jpg
teaser_1_si_cambia_980x89.jpg

Ex Ccr, incontro in Regione, soluzione ancora lontana

Presieduto dal presidente del Consiglio Introna si è svolto questa mattina, prima della seduta consiliare, un incontro tra i capigruppo in Regione ed una folta delegazione degli ex dipendenti Ccr (Case di Cura Riunite), che da alcuni mesi occupano un gazebo nei pressi della sede del Consiglio regionale per chiedere una soluzione alla loro vertenza che si trascina da un ventennio.

Del resto, soltanto per il fatto che la loro situazione si trascina da venti anni è già straordinariamente sintomatica del fatto che i manifestanti si fanno chiamare "gli invisibili".

Del resto a più riprese questo incontro era stato rinviato nelle scorse settimane, e soltanto in piena campagna elettorale Nichi Vendola aveva allegramente (e troppo leggermente) sbandierata la soluzione di tutti i problemi e l'accollo completo da parte della Regione Puglia dei costi per la cassa integrazione per questi lavoratori. Salvo poi fare una rapida marcia indietro nel dimenticatoio. Altro che 80 milioni di euro a disposizione!

 

All’incontro, hanno partecipato gli assessori regionali alla sanità Ettore Attolini e al lavoro Elena Gentile, il capo di gabinetto Davide Pellegrino in rappresentanza della task force regionale ed il sindaco di Bari Michele Emiliano.

Dopo un esame della situazione, anche da un punto di vista degli attuali e più rigidi vincoli presenti dalla disponibilità dei sussidi derivanti dalla mobilità in deroga, l’incontro si è concluso con l’impegno, assunto dalla task force di incontrare i rappresentanti dell’ANCI per presentare i risultati di una ricognizione più puntuale della platea degli ex Ccr, una verifica delle singole posizioni onde conseguire un quadro generale quanto più reale possibile, per giungere in quella sede ad ipotizzare una ricollocazione in servizio dei lavoratori in mobilità, anche con il coinvolgimento dei sindaci dell’area metropolitana.

In pratica è stato detto ai lavoratori ex Ccr che non si sa nemmeno quanti sono, e che per risolvere i problemi singoli bisogna rivolgersi ai Sindaci. Proprio come aveva detto Vendola, vero?

Ai lavoratori è stato chiesto, intanto, di togliere lo striscione che campeggia all'esterno di Via Capruzzi con la scritta "Vendola, scusa se esistiamo", quasi fosse più importante l'apparenza che la sostanza di risolvere i problemi degli "invisibili".

 

Scritto da Redazione
Newsletter



Invest
IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %