testaa_web_pdo_5rosso.jpg
teaser_1_raccontiamolapuglia_980x89.jpg

Vendola lo smemorato. E di questi lavoratori non ti ricordi più?

In perfetto Vendola-style. Durante le campagne elettorali si promette e i problemi sono già risolti. Salvo poi dimenticarsi di chi sta lottando per iil proprio lavoro, per la propria riqualificazione professionale e per un reinserimento promesso ma mai attuato. Perchè questa gente non chiede elemosina, non chiede assistenza gratuita. Chiede innanzitutto di essere ascoltata dalla politica. Quella che invece fa orecchie da mercante. Troppo impegnata a trovare nuovi slogan con cui prendere in giro i pugliesi anche nel 2013.

Venerdì 22 marzo dalle ore 9.30 i lavoratori di Agile Ex-Eutelia di Bari faranno un presidio di protesta sotto la sede della Presidenza della Regione Puglia.

Superato il momento della solidarietà e della grande esposizione mediatica, quando i lavoratori di Agile ex-Eutelia erano citati, dai politici di turno, in tutti i talk show ed in ogni quotidiano nazionale, tutto è rimasto immutato.  Cassa integrazione per tutti.

In questi giorni, a livello nazionale e con grande ritardo, sembra essersi aperto uno spiraglio con l'approvazione dei progetti  FeG, un finanziamento di circa 6 milioni di euro, cofinanziato dalle Regioni e dalla UE, finalizzato alla formazione (e non solo) di circa 850 lavoratori di Agile ex-Eutelia in CIGS. Non una soluzione ma un passo in avanti.  

I circa 100 lavoratori pugliesi di Agile, però, non sono compresi in questi numeri. Come mai?

A Febbraio 2012 la Regione Puglia firmò un accordo, in sede ministeriale, in cui si impegnava, fra le altre cose, a realizzare, per i lavoratori di Bari, gli stessi obiettivi dei progetti Feg ma finanziandoli con i Fondi Strutturali che erano già a sua disposizione.

Perchè, sostenne la Regione Puglia, chiedere ulteriori finanziamenti alla UE se già abbiamo disponibili le risorse finanziarie destinate agli stessi obiettivi? Ragionevole e giusto. Sembrava, anzi, che nella Puglia di Vendola di sarebbero raggiunti e superati gli stessi risultati delle altre regioni ma con largo anticipo.

A distanza di oltre un anno dalla firma dell'accordo, invece, l'unico dato di fatto è che i lavoratori Pugliesi di Agile sono un passo indietro a tutti gli altri.

"Abbiamo scritto tanti comunicati - sottolineano i lavoratori - fatto proposte e chiesto, semplicemente, che venissero rispettati gli impegni con tempi ragionevoli: impegni assunti personalmente dall'Assessore al Welfare Elena Gentile davanti a tutti i lavoratori di Agile di Bari. Abbiamo, in ultimo, scritto una lettera aperta al Presidente Vendola chiedendogli un incontro. Non abbiamo avuto, ad oggi, alcun riscontro. E non crediamo sia giusto. Per questo protestiamo e protesteremo".

Scritto da Redazione
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %