testata_web_pdo_5arancione.jpg
teaser_1_raccontiamolapuglia_980x89.jpg

Negro (Udc): 'Ospedali ecclesiastici, l'assessore relazioni in commissione'

“Chiediamo che l’assessore alla Sanità, Elena Gentile relazioni nella competente Commissione consiliare sulla situazione delle strutture sanitarie ecclesiastiche pugliesi e, in particolare, dell’ospedale Panico di Tricase. Se è vero quanto denunciato dal prof. Sticchi Damiani nei giorni scorsi, la struttura ospedaliera è in grave difficoltà a causa di un credito di 38 milioni di Euro che vanta nei confronti della Regione Puglia. Un fatto grave che mette a rischio una struttura d’eccellenza che qualifica la sanità pugliese e rappresenta un punto di riferimento per tutta la regione ed il Salento in particolare”.

Lo ha detto in una nota il presidente del Gruppo Udc alla Regione Puglia, Salvatore Negro.

“Le difficoltà del Panico di Tricase sono assai diverse rispetto a quelle di altre strutture sanitarie ecclesiastiche come il Miulli di Acquaviva delle Fonti di cui si parla tanto in questi giorni – ha spiegato il capogruppo Udc – Tali difficoltà sarebbero legate ad un credito che l’ospedale di Tricase vanta nei confronti della Regione Puglia per prestazioni erogate dal 2008 al 2011, mai rimborsate dall’Ente di Via Capruzzi. Un fatto che potrebbe mettere a rischio la stabilità finanziaria della struttura ospedaliera a causa dell’esposizione della stessa nei confronti di banche e fornitori. È necessario quindi che la Regione si adoperi per salvaguardare questo ospedale, considerato un centro di eccellenza nel panorama della sanità pugliese, senza il quale il servizio sanitario regionale sarebbe esposto a gravi carenze e vuoti difficilmente colmabili da altre strutture”.

“Chiediamo perciò – ha concluso il presidente Negro – che l’assessore Gentile voglia relazionare in Commissione sulla situazione delle strutture ecclesiastiche  del Panico di Tricase in particolare in modo da mettere in atto quanto necessario per scongiurare un possibile e assai grave disastro finanziario che si ripercuoterebbe sulle spalle dei cittadini e delle categorie più deboli in particolare, ledendo il diritto alla salute e alla cura costituzionalmente garantito”.

Scritto da Redazione
Newsletter



Invest
IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %