testaa_web_pdo_5rosso.jpg
teaser_1_raccontiamolapuglia_980x89.jpg

Artigianato, una legge per favorire oltre 74mila imprese

Un disegno di legge che, una volta approvato definitivamente in aula (i tempi prevedono la fine dell'iter entro il prossimo mese di settembre), riformerà il settore delle piccole e piccolissime imprese artigianali pugliesi. A spiegarne nel merito lo spirito e la portata è l'assessore Loredana Capone.

"Esprimo piena soddisfazione per l'approvazione in Commissione del disegno di legge sull'artigianato. La mia soddisfazione deriva da due aspetti: il primo è il lungo lavoro di concertazione con le associazioni di categoria, il secondo è l'atteggiamento costruttivo dell'opposizione che ha avuto il merito di collaborare alla sintesi di un unico disegno di legge. Dunque si è trattato di un grande lavoro di squadra in favore delle imprese pugliesi". Così l'assessore allo Sviluppo economico Loredana Capone ha commentato l'approvazione all'unanimità in quarta Commissione del ddl finalizzato alla promozione, valorizzazione e tutela dell'artigianato pugliese.

"Con l'approvazione del disegno di legge - ha spiegato l'assessore - viene colmato un vuoto legislativo per rispondere alle aspettative delle imprese artigiane che svolgono un ruolo strategico in una regione dove è molto forte la vocazione artigianale. Oggi in Puglia, infatti, le imprese artigiane attive sono 74.713 e rappresentano il 22,5% del totale delle imprese pugliesi. Al fattore economico, si aggiunge un altro aspetto: il legno, la cartapesta, la pietra rappresentano la storia e le tradizioni del nostro territorio e contribuiscono a diffondere l'immagine della Puglia nel mondo".

"Entrando nel dettaglio del disegno di legge - ha continuato l'assessore - la finalità primaria è quella di disciplinare in maniera unitaria ed organica la materia dell'artigianato e di recepire i principi e le indicazioni della normativa comunitaria e delle recenti disposizioni statali finalizzate a semplificare le procedure ed a eliminare vincoli ritenuti non essenziali ai fini degli interessi generali delle imprese e dei consumatori finali".

"Inoltre per dare supporto e assistenza tecnica alle piccole imprese artigiane che hanno tante difficoltà in questo contesto di crisi e tuttavia sono cellule vitali del made in Italy e della creatività pugliese, abbiamo voluto istituire i Centri di assistenza tecnica per artigianato (Cata) in cui confluiscono tutte le funzioni di assistenza tecnica, di informazione, di promozione commerciale e di certificazione di qualità, di formazione e tutela dei consumatori".

"Un aspetto fondamentale del ddl - ha concluso Loredana Capone - è poi quello relativo alla promozione e allo sviluppo dell'artigianato artistico e tradizionale pugliese mediante la valorizzazione delle produzioni e delle lavorazioni artigianali e la formazione delle figure professionali che operano nel campo delle lavorazioni artistiche e tradizionali".

"In quest'ottica, il ddl approvato si inserisce all'interno delle tematiche dell'apprendistato con la finalità di orientare le botteghe scuole, gestite e dirette dal maestro artigiano, verso le produzioni dell'artigianato artistico di cui il ddl dà una precisa definizione, mutuandola dalla Carta internazionale dell'artigianato artistico che la Regione Puglia ha sottoscritto il 6 febbraio del 2012, insieme ad altre Regioni ed associazioni".

Scritto da Redazione
Newsletter



Invest
IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %