testaa_web_pdo_5blu.jpg
teaser_1_raccontiamolapuglia_980x89.jpg

Aqp: la caduta degli Dei

“Con viva soddisfazione apprendiamo delle dimissioni del direttore generale di AQP, Massimiliano Bianco. Dopo quasi 10 anni di incontrastato dominio sull'ente di via Cognetti, il manager così fortemente voluto dal centro destra cede alle pressioni dei mass media  ed alle indagini della Guardia di Finanza . Più amministratori unici si sono alternati, ma lui con contratti blindati è sempre rimasto al suo posto”. Lo sostiene in una nota il consigliere regionale, Tommy Attanasio portavoce nazionale di Realtà Italia.

“In passato – evidenzia il consigliere regionale - più volte ci siamo occupati di AQP. La denuncia di sprechi, privilegi, la mortificazione del personale interno di AQP,  le opacità nella selezione del personale e dei dirigenti alla corte del dott. Bianco,  questa volta sono valsi a fare una volta per tutte chiarezza sulla gestione della più grande azienda pubblica del Mezzogiorno”.

“Credo - continua Attanasio – sia insopportabile assistere a tale scempio di risorse pubbliche. Chiediamo al Presidente Vendola di commissariare AQP mentre sono in essere importanti commesse da aggiudicare, con particolare riferimento alla depurazione delle acque. Va intanto tutta la nostra stima all'attuale amministratore unico Ninni Maselli persona di grande competenza e di  esemplare caratura morale”.

Sullo stesso tema interviene il Consigliere regionale di Realtà Italia,  Antonio Buccoliero: “Speriamo sia veramente finita la gestione allegra della cosa pubblica. Più in generale abbiamo votato  proprio ieri in Consiglio regionale la norma che mette sotto tutela le società controllate  dalla Regione con l'obbligo da parte dei revisori dei conti di segnalare entro 5 giorni alla Giunta qualunque anomalia nella gestione, al fine di prevenire spese allegre e buchi come quelli verificatisi nei bilanci della Fiera del Levante”.

“Questi manager strapagati  - conclude Buccoliero - spesso vivono fuori dal mondo e si sentono padroni assoluti di società che, se pur di diritto privato, gestiscono capitali pubblici e pertanto  pretenderemmo nella loro gestione sempre più oculatezza, sobrietà e trasparenza  nella spesa, in un momento in cui molte famiglie pugliesi  non riescono a soddisfare neppure le necessità più impellenti”.

Scritto da Redazione
Newsletter



Invest
IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %