testaa_web_pdo_5rosso.jpg
teaser_1_raccontiamolapuglia_980x89.jpg

Zullo: Non procrastinabili gli interventi sui depuratori in relazione al danno sanitario

Ignazio Zullo, capogruppo Pdl in Regione Puglia, è intervenuto con una dichiarazione, sul problema dei depuratori.

"La Valutazione del Danno Sanitario da emissioni ed immissioni inquinanti non può e non deve essere prevista solo a carico di chi fa impresa ed offre lavoro e occupazione ma va effettuata anche in relazione all’efficienza dei nostri depuratori. Questo aspetto investa la responsabilità di Vendola nella sua qualità di Commissario Delegato per l’Emergenza Ambientale e poi come Presidente della Giunta Regionale con delega alla Tutela delle Acque, oltre che di leader di un partito che iscrive nel simbolo la parola ecologia.

Va studiata una possibile relazione tra i dati sull’inquinamento del mare registrati da Goletta Verde, l’inquinamento da Escherichia Coli e i casi scoppiati in Puglia tra il 1° e il 14 agosto di Sindrome Uremica Emolitica nei bambini anche in relazione alla distribuzione geografica dei casi denunciati al sistema di allarme sanitario in rapporto alle località costiere.

Non possiamo restare indifferenti rispetto all’inefficienza degli impianti di depurazione e confidare a lungo sulla potenzialità di depurazione naturale per diluizione delle nostre acque.

Da tempo sollecitiamo Vendola, prima nella sua qualità di Commissario Delegato per l’Emergenza Ambientale e poi come Presidente della Giunta Regionale con delega alla Tutela delle Acque dall’Inquinamento, ad intervenire per migliorare l’efficienza dgli impianti di depurazione in Puglia anche in rapporto alle risorse statali e comunitarie di cui ha goduto la Puglia e ai canoni della depurazione che la collettività paga in bolletta all’AQP.

Anche in sede di approvazione del rendiconto 2012 chiedevamo in Consiglio un bilancio ambientale rispetto alle risorse pubbliche spese ma, come volevasi dimostrare, non c’è stato nessun riscontro.

Chiedevamo di sapere come era stata indirizzata la spesa per migliorare la tutela dall’’inquinamento delle acque, del suolo e dell’aria ed anche della funzionalità dei parchi regionali istituiti con tanto di proclami su spinta dell’allora Assessore Losappio.

Vendola deve comprendere che chi è a capo di un sistema deve essere il primo a dare l’esempio nell’osservanza delle regole; non può chiedere alla grande impresa, urlando anche in giro per l’Italia e pretendendola dalle altre Regioni, la Valutazione del Danno Sanitario senza rendere conto su quello che fa lui per adempiere ai suoi doveri in merito all’inquinamento delle acque da inefficienza degli impianti di depurazione al fine di prevenire dannni sanitari.

Lo dico per essere conseguente con il pensiero espresso dal Presidente della Camera On.le Laura Boldrini alla Festa Nazionale di SEL: la politica deve dare esempio di coerenza tra quello che predica e promette e quello che mette in atto con la sua opera"

Scritto da Redazione
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %