testata_web_pdo_5verde.jpg
teaser_1_raccontiamolapuglia_980x89.jpg

Day Hospital per i disturbi di genere. Vendola trova una sponda nel M5S

Sulla scelta della Giunta regionale di stanziare 170mila auro per l'allestimento di una unità di Day Hospital all'interno del Policlinico di Bari dedicato a chi soffre di disturbi dell’identità di genere (DIG), e quindi punta a cambiare sesso, Nichi Vendola trova una sponda di approvazione in alcuni parlamentari pugliesi del M5S.

Dopo le critiche giunte da Pdl e MeP ecco invece le dichiarazioni di chi è favorevole a questa scelta.

"Una scelta coraggiosa e lodevole –dichiarano i deputati Diego De Lorenzis, Emanuele Scagliusi (nella foto) e Giuseppe L’Abbate – Sono, infatti,  più di 10 anni che il Policlinico di Bari rappresenta un presidio importantissimo, uno dei pochi del Sud Italia, rivolto a questa fetta di popolazione che da sempre è stata oggetto di ghettizzazione, pregiudizio, paura. È per questo corretto che le Istituzioni si facciano carico di accompagnare, chi ne fa richiesta, nel lungo e doloroso percorso del cambio di sesso, un percorso che avviene su più piani: psicologico, medico,chirurgico, burocratico".

"Lungi dal rappresentare un furto di risorse che potrebbero essere destinate alla lotta a “malattie gravi”, come sembra intendere il consigliere Martucci, il servizio di DH istituito dalla Regione potrebbe rappresentare una speranza di riscatto per il nostro sistema sanitario regionale e soprattutto un’oasi nel deserto per quei cittadini, di frequente adolescenti, che si trovano a dover affrontare il problema della propria identità sessuale non riconoscendo nel proprio corpo la conferma di quello che dentro di sè sanno di essere. Ricordiamo al consigliere Martucci che in passato, ed ancora oggi, le persone con DIG si trovano a subire una discriminazione che troppo spesso culmina in atti di brutale violenza".

"Chi soffre di questo disturbo è stato storicamente considerato un cittadino “di serie B” da tenere ai margini della società. Ci chiediamo appunto se non sia proprio questa la linea di pensiero del consigliere – concludono De Lorenzis, Scagliusi e L’Abbate – non ce ne stupiremmo, visto econsiderato che il partito di cui fa parte si schiera al fianco del PdL che oggi, con l’alleato PD, ha appena licenziato una vergognosa legge contro l’omofobia, criticata anche da tutte le associazioni LGBT”.

Leggi anche: Sanità: in Puglia per tac e pet non ci sono soldi. Per cambiare sesso si.

Scritto da Redazione
Newsletter



Invest
IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %