testata_web_pdo_5arancione.jpg
teaser_1_si_cambia_980x89.jpg

Discarica Martucci, per M5S Vendola passa dal 'Non-Fare' al 'Non-Sapere'

Sembra vicina la decisione del comitato ristretto di “saggi” della Commissione Ambiente in Regione Puglia sulla megadiscarica Martucci di Conversano.Qualche settimana fa l’Assessore all’Ambiente Lorenzo Nicastro chiese tempo prima di licenziare il nuovo “Piano Rifiuti ” regionale per poteranalizzare i casi particolari sul territorio. A studiare le singole situazioni, una commissione ristretta di politici della V Commissione presieduta da Donato Pentassuglia. Una scelta, quella di analizzare il “Caso Martucci ” senza l’avallo di tecnici e professionisti, che non trova d’accordo il deputato pugliese del MoVimento 5 Stelle Giuseppe L’Abbate che ha ottenuto, con una interrogazione parlamentare, l’incarico di un funzionario dell’ISPRA sulla vicenda da parte del Ministero dell’Ambiente, il quale si costituirà parte civile nel processo penale in corso.

“In Puglia non ci facciamo mancare proprio niente – dichiara L’Abbate – Non ci bastavano i “saggi” nazionali nominati da Napolitano, servivano anche i “saggi” a livello regionale che, non si comprende su che basi, decideranno o meno sulla megadiscarica Martucci di Conversano. Quali competenze hanno in merito queste personalità politiche? Sembra che al Governo del “Non-Fare”, la Giunta Vendola anteponga il Governo Regionale del “Non-Sapere”.

Sulla megadiscarica Martucci – continua il deputato L’Abbate – è già intervenuta concretamente la Magistratura con un sequestro senza facoltà d’uso da oramai 6 mesi: Nicastro ne è a conoscenza? Quale è il “Piano B” dell’Assessore all’Ambiente? Non ci resta che chiedergli un confronto pubblico in cui discutere di tesi concrete, basandoci su documenti e fatti, per pianificare una strategia alternativa in materia di rifiuti che, a quanto pare, non è nelle sue capacità. Lo invitiamo a rileggersi la Direttiva UE 2008/98 che va nel solco delle Strategia “Rifiuti Zero” ed indica la gerarchia di come vanno gestiti i rifiuti: prevenzione, preparazione per il riutilizzo, riciclaggio, recupero di altro tipo (per esempio il recupero di energia) e, per ultimo, smaltimento. Noi e la comunità scientifica locale siamo a disposizione, a lui la scelta dell’ottusità o del confronto ”.

Scritto da Redazione
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %