testaa_web_pdo_5blu.jpg
teaser_1_si_cambia_980x89.jpg

Via e Vas, sarà una vera semplificazione?

L’obiettivo è la semplificazione amministrativa, attraverso una proposta di legge presentata dal consigliere Fabiano Amati, oggi in discussione in Consiglio regionale. Semplificazione amministrativa, quell’assioma sul quale tutta l’Aula, Governo compreso, ha mostrato unità, condivisione d’intenti e comune sentire, con la quale si punta allo snellimento  del procedimento amministrativo in materia di Via (valutazione impatto ambientale e Vas (valutazione ambientale strategica).

Dando compiti ben precisi e tempi certi entro i quali queste valutazioni devono essere espresse. Senza lasciare, dunque, le aziende in balia della burocrazia per un tempo indefinito.

Ottimizzare e razionalizzare i tempi decisionali, semplificandone i passaggi e perseguendo un maggiore coinvolgimento partecipativo dei soggetti istituzionali interessati, tutto questo ha un senso se questo primo passaggio diventa un tassello di un processo più ampio “la strada aperta per la grande partita della riforma della burocrazia, un primo passo verso la semplificazione amministrativa” – ha spiegato Amati nel corso del dibattito in Aula.
Di questo si parla, in realtà, della necessità espressa da tutto gli esponenti di maggioranza ed opposizione, di rendere più agevole la macchina burocratica per consentire ai cittadini un approccio più facile e perché no, "evitare che si annidino all’interno della burocrazia focolai pericolosi di piccoli e grandi interessi".

Chi non ha esperienza personale di “imballo” di fronte alla risoluzione anche di un problema quotidiano e quale imprenditore, per andare in un campo più vasto, non ha mai lamentato la lentezza della risoluzione di pratiche amministrative indispensabili al proseguimento o alla realizzazione di un progetto specifico.

L’assessore Barbanente ha definito il tema come “centrale” nell’agenda di qualunque Governo. “Serve un impegno coeso, senza contrapposizioni culturali e ideologiche, per mettere mano e risolvere questo problema” – ha detto nella sua replica in Aula. Secondo l’esponente di Governo occorre operare su diversi piani contemporaneament,e "perché su questa materia si gioca una partita importante che è quella dell’appeal  del nostro Paese". Intanto nella giornata di oggi sono stati presentati 26 emendamenti che sono al momento al vaglio della Conferenza dei capigruppo per l’analisi e valutazione di ammissibilità.

Scritto da Redazione
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %