testata_web_pdo_5arancione.jpg
teaser_1_si_cambia_980x89.jpg

Un tavolo comune per risolvere il nodo Ecotassa

Ecotassa: l'imposta che tutti vorrebbero evitare ma che molti, moltissimi Comuni pugliesi vedranno appiopparsi da parte della Regione Puglia a partire dal prossimo mese di giugno.

In ballo, dopo il rinvio di 6 mesi da parte della Regione dell'applicazione della tassa, la necessità per i Comuni di incrementare, nel giro di 6 mesi, del 5% della raccolta differenziata. Un traguardo che, soprattutto per chi in questi anni si è impegnato al minimo per incrementare la quota di differenziata, o ha sempre aspettato progetti estemporanei e temporanei per poter avere dei numeri, è lontano anni luce dall'essere raggiunto.

E dal prossimo giugno, salvo ulteriori rinvii che nel teatrino della politica sono sempre possibili, saranno stangate per i Comuni e soprattutto per i cittadini.

Per cercare una soluzione a quella che attualmente è una vera e propria spada di Damocle sui cittadini pugliesi, la proposta di Saverio Congedo è quella di tornare ad un tavolo e discutere.

“Bisogna tornare tutti a un tavolo comune che affronti e risolva il nodo dell’Ecotassa”. Così il vice presidente vicario del gruppo Pdl/Fi, Erio Congedo intende far fronte al problema della inevitabile inadempienza di quei Comuni pugliesi, che impossibilitati ad aumentare del 5% la propria quota di raccolta differenziata entro il 30 giugno, non guadagneranno l’esenzione e quindi si vedranno applicata l’imposta.

“Credo - continua - che la difficoltà di conseguire l’aumento del 5% sia oggettiva e che, di conseguenza, le doglianze dei sindaci in questi giorni siano fondate. Alla luce di questo, devo rimarcare come fosse più che ragionevole la nostra proposta di rinvio di un anno per l’applicazione della Ecotassa, che non sarebbe stato un favore a nessuno, ma un rimedio equilibrato per una situazione complessa. Tuttavia, l’accordo sul 5% entro il 30 giugno come condizione per l’esenzione, ha rappresentato comunque un compromesso decente tra Regione, Province, Comuni, e una soddisfacente esperienza di concertazione. Che inevitabilmente oggi si dovrà riprendere per individuare una soluzione intelligente sulla Ecotassa ed evitare in qualche modo la penalizzazione dei cittadini incolpevoli.

La Regione, a mio avviso, per la parte di responsabilità che le appartiene sui ritardi nella realizzazione degli impianti, dovrebbe avere la sensibilità istituzionale di porre nuovamente la questione su un tavolo comune, senza irrigidimenti ideologici e - aggiunge - con l’obiettivo solo di rendere aderenti le regole alla realtà non facile che abbiamo sotto gli occhi in materia di rifiuti e di raccolta”.

Scritto da Redazione
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %