testaa_web_pdo_5rosso.jpg
teaser_1_si_cambia_980x89.jpg

Protezione Civile: ecco la legge regionale per il salto di qualità

La Regione Puglia ha approvato, nel corso della sua ultima seduta, la nuova legge regionale sulla Protezione Civile. Un passo sicuramente in avanti verso quello che deve essere un compiuto   sistema di Protezione civile moderno, efficace, efficiente e pronto a rispondere alle esigenze del territorio regionale.

Il Consiglio regionale, infatti, nei giorni scorsi ha approvato all’unanimità la proposta di legge a firma del consigliere regionale Giovanni Epifani, presidente del Comitato regionale di Protezione Civile.

Una legge che permetterà di consolidare e potenziare gli strumenti più idonei per le tre fasi fondamentali della previsione, della prevenzione e del soccorso, puntando soprattutto alle attività di “mitigazione” del rischio.

La legge quadro approvata fornisce al sistema della Protezione civile un fondamentale contributo di chiarimento normativo dei ruoli, competenze e relazioni tra tutti le componenti del “sistema” di Protezione civile.

Nella legge trova giusta attenzione il volontariato di Protezione civile, al quale sarà garantito il potenziamento e la necessaria formazione, oltre che la necessità di dotare tutti i Comuni di piani di emergenza e della pianificazione territoriale indispensabile per la salvaguardia delle popolazioni e del territorio.

Tra le innovazioni introdotte il rafforzamento del concetto di prevenzione, includendovi tutte quelle attività che servono a “mitigare il rischio”, ovvero a ridurre al minimo la possibilità che si verifichino danni in conseguenza di eventi calamitosi. Si tratta delle cosiddette attività “non strutturali” come l’allertamento, la pianificazione dell’emergenza, la formazione, la diffusione della conoscenza della protezione civile e l’informazione della popolazione.

Prevista anche la istituzione del Comitato operativo regionale per l’emergenza (Corem) che sarà attivato per il coordinamento degli interventi. 

Il Consiglio regionale dovrà approvare successivamente il programma di previsione e prevenzione dei rischi che dovrà censire e richiamare tutti gli strumenti di pianificazione territoriale e di prevenzione incidenti, e che dovrà contenere il quadro conoscitivo e valutativo della situazioni di rischio esistenti su tutto il territorio regionale.

Previsto anche un Piano operativo regionale di emergenza, con gli indirizzi per la predisposizione dei piani di emergenza provinciali, comunali o intercomunali e le disposizioni organizzative per la preparazione e la gestione delle emergenze delle strutture regionali. Il piano dovrà contenere anche le modalità di raccordo organizzativo tra tutti i soggetti di protezione civile e l’insieme delle procedure da attuarsi rispetto a ciascuna tipologia di eventi calamitosi.

 

Intanto arrivano le congratulazioni, da tutta la Puglia, dei volontari impegnati nel territorio per l’importante provvedimento.

Il Coordinamento provinciale del volontariato di Protezione civile di Brindisi – che raggruppa le associazioni di Protezione civile operanti sul territorio brindisino - esprime un plauso per la approvazione della nuova legge regionale, che fa compiere un importante passo avanti alla Regione Puglia anche in campo normativo, oltre che in campo operativo grazie a tutto quello che si è realizzato in Puglia negli ultimi anni.

“L’approvazione alla unanimità di questa legge – dichiara il presidente del Coordinamento provinciale del volontariato di Protezione civile Giannicola D’Amico – conferma la bontà dell’impianto normativo, sul quale tutti quanti abbiamo dato il nostro contributo. Si tratta, infatti, di una legge che è stata condivisa ed emendata da tutti gli “attori” del sistema di Protezione civile pugliese, sia istituzionali che del mondo del volontariato. Diamo atto al presidente del Comitato Regionale di Protezione civile, il consigliere regionale Giovanni Epifani, alle commissioni consiliari competenti, al Consiglio e al Governo regionale, di aver svolto un importante lavoro che segnerà in maniera concreta e determinante il cammino e la crescita che la Protezione civile pugliese sta compiendo negli anni. Un lavoro che ha visto l’importante supporto dell’assessore regionale alla Protezione civile Guglielmo Minervini e del dirigente del Servizio di Protezione civile regionale Luca Limongelli”.

Scritto da Redazione
Newsletter



Invest
IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %