testaa_web_pdo_5rosso.jpg
teaser_1_raccontiamolapuglia_980x89.jpg

Il Pd vuole ricostruire la sanità pugliese. Fino ad oggi cosa ha fatto?

Una manifestazione a metà tra l'assemblea aperta programmatica ed uno spot elettorale. Il Pd (che ha l'assessorato alla Sanità alla Regione Puglia) vuole individuare le linee guida per ricostruire la sanità pugliese. Certo che, a ben riflettere sulle parole, una ricostruzione presuppone una distruzione. E chi, se non il Pd, ha contribuito fattivamente e concretamente allo sfacelo della sanità nella nostra Regione, per esempio con un assessore che evita e dribbla le discussioni in Consiglio regionale e nelle Commissioni (a detta di alcuni stessi esponenti della maggioranza piddina in Via Capruzzi) ed ha dato il placet ai piani di Vendola che tutto hanno fatto tranne che riqualificare, ripianare, ottimizzare e razionalizzare?

Che sia venuto il tempo delle autocritiche, anche costruttive? Il dubbio resta, soprattutto perchè siamo in campagna elettorale, ed un palcoscenico non lo si nega a nessuno.

Ma, polemiche sterili a parte, resta la costruzione di una giornata, quella di domani a Bari, in cui si cercheranno di individuare le principali problematiche nel rapporto tra i cittadini e la sanità nella nostra Regione.

Le difficoltà che migliaia di cittadini vivono ogni giorno nel loro rapporto con l’assistenza sanitaria, diventano le linee guida su cui costruire una vera e propria terapia d’urto per far rinascere la sanità pugliese. E’ questo l’obiettivo del Pd che ha convocato, sabato 5 aprile a Bari (Villa Romanazzi-dalle 10.30) gli Stati generali della Sanità.

Interverranno, oltre agli operatori e addetti ai lavori del mondo della sanità, anche il sottosegretario alla Salute, Vito De Filippo; l'assessore regionale alla Sanità, Elena Gentile; il segretario regionale del Pd e sindaco di Bari, Michele Emiliano; il capogruppo del Partito democratico in Consiglio regionale, Pino Romano; e il parlamentare pugliese del Pd, Antonio Decaro.

"Esporremo - spiega Romano - le nostre proposte per ricostruire il sistema sanitario e assistenziale in Puglia. L’ascolto delle esigenze più contingenti, i racconti dei cittadini, insieme alle esperienze personali di ognuno di noi, ci hanno permesso di mettere a punto quella che possiamo definire una cura ricostituente che permetterà alla Sanità pugliese di ripartire".

"Adesso - aggiunge - è il momento di accelerare e portare la sanità dai cittadini, con una quantità di personale sufficiente a rispondere a quella domanda di salute che si fa sempre più cogente. Dovremo lottare ancora contro la volontà del governo di continuare a distribuire i fondi sanitari nazionali basandosi sull’anzianità della popolazione e non sull’indice di deprivazione sociale, penalizzando così ancora una volta tutto il Sud e la Puglia che sono tra le regioni più giovani d’Italia. Ma questo non ci fa paura".

"L’obiettivo del Pd, da qui a un anno - conclude - è costruire un modello di sanità veramente rispettoso della dignità dell’individuo: il diritto alla cura è di tutti, il dovere di garantirlo è soltanto nostro".

Obiettivo ambizioso, quello di riproporre in un anno tutto quello che fino ad ora, evidentemente, non si è stato in grado di fare. Da dove ricominciare? Noi nel nostro piccolo suggeriamo innanzitutto ad Elena Gentile di andarsi a rileggere qualcuno dei tanti, troppi articoli da noi pubblicati sui disastri combinati in Puglia. Esami tumorali calendarizzati dopo tre anni... spese irrazionali delle Asl... centi di spesa e di spreco proliferanti... debiti impazziti e prezzi confiati spesso e volentieri... l'eterna rincorsa al precariato ed ai pannicelli caldi... la mancanza di dialogo nei consessi... piano di riduzione delle liste d'attesa che diventa un incubo per gli operatori ed i poveri pazienti...

Da dove ripartire? C'è solo l'imbarazzo della scelta. Purchè si parta e non si riduca tutto ad un "come siamo belli, come siamo bravi, da domani ci mettiamo in riga #votapernoi #perdieciannicosaabbiamofatto".

Scritto da Roberto Mastrangelo
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %