testata_web_pdo_5verde.jpg
teaser_1_si_cambia_980x89.jpg

Aqp, giusto togliere l'acqua a tutto lo stabile se è moroso solo qualche condomino?

E' corretto, secondo Aqp e Iacp, rivendicarsi sull'intero condominio se le morosità nel pagamento delle bollette riguardano soltanto alcuni inquini, e non l'intero stabile? Se lo chiedono in molti, e soprattutto il vice presidente vicario del gruppo Pdl/Fi alla Regione Puglia Erio Congedo che, nel merito, sollecita il governo regionale ad intervenire presso Aqp e Iacp per scongiurare l’emergenza sociale del taglio della fornitura dell’acqua ai condomini Iacp morosi, che nel Salento è già avvenuto ad esempio in centri come Trepuzzi e Carmiano.

“Devo prendere atto con profondo rammarico - fa sapere Congedo - che nel Salento, ad esempio a Trepuzzi e Carmiano, Acquedotto Pugliese ha iniziato a tagliare la fornitura dell’acqua ai condomìni nei quali risiedono condòmini morosi. Un taglio della fornitura all’intero stabile e quindi a danno anche di chi non è moroso, a causa della mancanza di un sistema autonomo di contatori. Episodi che lasciano immaginare altre iniziative analoghe sul territorio e che determinano in automatico una vera e propria emergenza sociale, per il fatto di privare di un bene essenziale come l’acqua le famiglie, in particolare i bambini e gli anziani, che già vivono in condizioni di precarietà assoluta e spesso senza reddito.

Credo - continua - che si renda necessario e urgente un intervento da parte del Governo regionale e quindi della Regione, che è responsabile sia di Aqp che dello Iacp, a tutela di tantissime famiglie che soffrono una condizione di morosità e che, stando a ciò che sta avvenendo, rischiano di restare senza acqua. Un intervento che è auspicabile e che, se nel caso di Aqp è di natura politica, in virtù della sbandierata battaglia di Vendola sull’acqua pubblica (evidentemente senza riscontro), nel caso di Iacp è dettato dallo spirito della Legge regionale n. 10/2014, pubblicata ieri sul Burp. Si tratta, infatti, della disciplina del sistema di intervento pubblico nel settore dell’edilizia residenziale pubblica, che, tra le altre cose, obbliga in via di principio lo Iacp a farsi carico della morosità per scongiurare il taglio delle forniture. È persino comprensibile - conclude Congedo - che spesso le parole di Vendola restino immaginifiche teorie, ma le norme di legge sono cosa ben diversa e vanno applicate”.

Scritto da Redazione
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %