testata_web_pdo_5verde.jpg
teaser_1_raccontiamolapuglia_980x89.jpg

Cassa integrazione, il governo regionale ha sottostimato il fabbisogno

"L'ombrello della cassa integrazione nella provincia di Lecce per ora regge, ma il dato complessivo del 2012, che vede un aumento di oltre il 10 percento sul 2011, dimostra come la crisi stia picchiando duro, continuando a colpire la gran parte delle nostre imprese e a far transitare sempre più lavoratori verso la disoccupazione".

Così parla Salvatore Giannetto, segretario generale della Uil di Lecce, dopo la pubblicazione dei dati relativi alla Cassa Integrazione per il 2012 relative alla provincia di Lecce, dove sono stati autorizzati 8 milioni e 733 mila ore di cassa integrazione a fronte dei 7 milioni e 915 mila del 2011, con un aumento del 10,3 percento.

"Di fronte a questo quadro critico - sostiene il sindacalista salentino - il nuovo Parlamento non potrà che rivedere la scelta fatta con la riforma del mercato del lavoro che nel tempo cancellerà questo particolare ammortizzatore sociale, così come rimane insufficiente la copertura finanziaria della cassa in deroga che, se richiesta con questa intensità, assorbirà rapidamente gli stanziamenti previsti con la legge di stabilità".

"I dati allarmati sulla Cassa integrazione che arrivano dal Salento confermano da un lato la profonda crisi dell'economia salentina, dall'altro la totale assenza di impatti positivi delle politiche economiche e per il lavoro che pure il Governo Vendola in questi anni ha sostenuto di aver messo in atto".

Rilancia così in una nota Rocco Palese, capogruppo del Pdl in Regione Puglia.

"É innegabile che la crisi riguardi tutto il Paese e tutta la Puglia e che spetta al Governo nazionale garantire gli ammortizzatori sociali. Ma é altrettanto innegabile che la Regione Puglia abbia sottostimato prima il fabbisogno del 2012 tanto da dover chiedere integrazioni, poi abbia continuato a negare la gravità della situazione, con il Presidente Vendola impegnato a sostenere che la Puglia é in controtendenza nazionale e che qui la crisi si avverte meno che altrove. Pugliesi, e in particolare salentini, invece, stanno avvertendo piú e peggio di altri la crisi perché alla situazione oggettivamente grave si aggiungono le incapacità politiche, le sottovalutazioni e le tasse regionali del Governo Vendola".
Scritto da Redazione
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %