testata_web_pdo_5verde.jpg
teaser_1_si_cambia_980x89.jpg

Utic di Andria, perchè i gravi ritardi della Regione?

Non bastava la delibera regionale che sancisce la chiusura dell'unità di terapia intensiva coronarica di Barletta, il ridimensionamento di posti letto nella stessa unità, la chiusura della cardiologia di Trani. Con il risultato scandaloso che in tutta la BAT ci saranno 2 reparti con una sola unità coronarica da 6 posti letto. Sei posti letto per 400mila persone.

Manca, da parte della Regione Puglia e della Asl, anche l'individuazione, da ben tre anni, del Direttore di Struttura Complessa del Reparto Cardiologia Utic dell'ospedale di Andria.

Le relative funzioni sono attualmente svolte da un Dirigente responsabile, appunto, “facente funzioni”, individuato con la selezione di cui all’ex articolo 18 del CCNL della Dirigenza Medica, in ogni caso l'incarico formalmente scaduto dal 15 luglio 2012, in quanto era per la durata di un anno e conferito il 15 luglio 2011.

Sulla vicenda è tornato, con una interrogazione scritta indirizzata al Presidente dell Giunta Regionale Nichi Vendola ed all'Assessore regionale alla Sanità Ettore Attolini, il consigliere regionale di Futuro e Libertà Euprepio Curto.

"Emerge - si legge nella nota di Curto - un concreto e sconcertante disinteresse da parte della Direzione Generale  ad attivare le procedure selettive propedeutiche alla istituzione del Direttore di Struttura complessa, con consequenziale nocumento dell’attività di un reparto tra i più delicati fra quelli inerenti i servizi sanitari".

Inoltre il consigliere si chiede per quale motivo ci sia stato questo grave ed inaccettabile ritardo, e cerca di trovare una risposta adeguata.

"Appare ampiamente ipotizzabile - sottolinea Curto - è che a causare i ritardi vi siano ragioni non riferibili, anzi: probabilmente contrastanti, con l’esigenza della popolazione andriese (e non solo!) ad un servizio sanitario razionale, efficiente e di alta qualità.

"L’interrogante - si legge nell'interrogazione - chiede di conoscere quali siano i motivi che hanno causato lo stato di cose denunciato col presente atto ispettivo, e quali siano le iniziative immediate ed urgenti che il Governo regionale ritiene di dover assumere al fine di eliminare e porre rimedio a tali gravi  ed inquietanti anomalie".

Scritto da Redazione
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %