testata_web_pdo_5celeste.jpg
teaser_1_raccontiamolapuglia_980x89.jpg

Trasporti: bene la rete pugliese, ma gli aeroporti sono troppi

L'assessore ai trasporti della Regione Puglia, Giovanni Giannini, ha reso noto che nei giorni scorsi a Roma il Ministro dei Trasporti Maurizio Lupi ha presentato alle Regioni, nel corso di uno specifica riunione, le linee guida del Piano Nazionale degli Aeroporti.

Particolare attenzione ha rivestito nel corso della relazione del ministro sia la questione dei costi standard che l’incentivazione alla costituzione delle Reti Aeroportuali Regionali.

Nell’architettura trasportistica che si va delineando, assumerà rilevante importanza la correlazione tra la rete Aeroportuale e la rete RFI che, ha confermato il Ministro, prevederà anche la velocizzazione della dorsale adriatica.

Nella stesso occasione il Ministro concordando con la posizione espressa dall’Enac ha ribadito la necessità di contenere il numero degli aeroporti (attualmente 47) affermando che gli stessi non possono proliferare senza valide ragioni poiché potrebbero rappresentare un gravoso onere per la spesa pubblica. Essi invece debbono inserirsi in un sistema efficiente ed economicamente sostenibile.

La Puglia, secondo le parole di Lupi, attualmente rappresenta l'unica realtà territoriale ad avere i propri aeroporti strutturati in rete e con differente specializzazione, affidati ad un unico gestore a totale controllo pubblico, è stata annoverata nel corso della riunione tra le aree strategiche del Paese per quanto riguarda il trasporto aereo.

L’efficienza e la sostenibilità del sistema trasportistico è uno dei fattori principali dello sviluppo del territorio e la Regione Puglia è impegnata nella realizzazione di una rete di trasporti integrata, intermodale ed interconnessa capace di garantire il diritto alla mobilità delle persone ed il corretto e solido sviluppo del trasporto merci. Nel corso dell’incontro il Ministro ha comunicato l’intenzione di presentare al Governo entro il 30.9 una bozza di proposta contenente oltre agli indirizzi già noti nel Piano Enac del Febbraio 2012 le osservazioni elaborate in sede di Conferenza delle Regioni. Il Piano, che riafferma la Potestà programmatoria del Governo, mira ad un razionale ed organico riordino del settore che traguardi all’integrazione ed all’interconnessione del sistema aeroportuale con i sistemi trasportistici ferroviari e portuali. Passo successivo sarà quello di definire un Accordo di Programma Quadro che individui gli interventi infrastrutturali immediatamente necessari e che ponga le basi perché gli aeroporti diventino veri e propri “attrattori di sviluppo”.

Scritto da Redazione
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %