testata_web_pdo_5verde.jpg
teaser_1_raccontiamolapuglia_980x89.jpg

Acquedotto: firmato l'accordo per le agevolazioni per 60mila pugliesi

E' sato siglato a Bari l’Addendum al Protocollo d’intesa tra Nichi Vendola, in qualità di Presidente della Giunta Regione Puglia, Paolo Perrone, Presidente dell’Autorità Idrica Pugliese, Luigi Perrone, Presidente ANCI Puglia e Gioacchino Maselli, Amministratore Unico di Acquedotto Pugliese, in merito alla “Concessione di agevolazioni tariffarie a favore di utenze deboli”. A partire dalla seconda metà del 2014 verrà corrisposto in bolletta il bonus idrico relativo alle annualità 2012 e 2013.

Il documento firmato disciplina procedure e importi disponibili per la concessione delle agevolazioni tariffarie per la fornitura del servizio idrico integrato agli utenti di Acquedotto Pugliese residenti in Puglia e che versano in condizioni disagiate per gli anni 2012 e 2013.

L’Addendum prevede, mediante l’utilizzo della banca dati SGAte, l’erogazione del Bonus idrico ai cittadini pugliesi che abbiano presentato istanza per il Bonus Elettrico, regolarmente concesso per utenza domestica elettrica con periodo di agevolazione nel 2012 e nel 2013, che siano titolari di una fornitura idrica ad uso abitativo di residenza (diretta o indiretta nel caso di nuclei familiari residenti in condomini) attiva al momento della presentazione dell’istanza e che siano in regola con i pagamenti nei confronti di Acquedotto Pugliese.

Le agevolazioni per disagio economico e quelle per disagio fisico sono cumulabili qualora allo stesso cliente domestico del servizio elettrico siano state riconosciute più agevolazioni di Bonus elettrico.

L’erogazione del Bonus avverrà mediante accredito direttamente in bolletta consumi AQP dell’importo pari ai bonus destinati agli aventi diritto.

L’utente destinatario del Bonus ne riceverà comunicazione scritta nella quale sarà riportato il codice dell’agevolazione. Il medesimo codice sarà riportato in bolletta consumi AQP.

In caso di utenze idriche condominiali, il beneficiario dovrà fornire all’Amministratore di Condominio il codice dell’agevolazione al fine di ritirare il relativo corrispettivo (anche mediante scomputo sulle quote dovute dal beneficiario per il pagamento delle fatture AQP condominiali).

Le effettive modalità di accesso al beneficio saranno disciplinate in un apposito bando a cura dell’AIP che verrà emanato d’intesa con AQP entro il mese di gennaio 2014.

Luigi Perrone, presidente regionale Anci, ha espresso la soddisfazione delle comunità locali per questo importante risultato sociale, frutto della fattiva collaborazione interistituzionale, che consentirà a 60.000 famiglie pugliesi di beneficiare delle agevolazioni. “Quando le istituzioni dialogano i cittadini ne traggono beneficio.  – ha dichiarato il presidente Anci Puglia – “E doveroso da parte nostra andare incontro alle esigenze delle fasce di utenza più deboli e bisognose, ma questo nostro impegno non deve far passare il messaggio che l’acqua non vada pagata. L’acqua ha un costo, a cui tutti, con le debite proporzioni dobbiamo contribuire".


 

Disagiati economici               

ISEE < 7.500 €

Categoria A

Disagiati economici               

7.500 < ISEE < 20.000 €

Con almeno 4 figli a carico

Categoria B

Disagiati fisici

Categoria C

 Importi previsti

 

 

Importo agevolazione tariffe 2012 (€)

Importo agevolazione  tariffe 2013 (€)

Categoria A

40,69

42,72

Categoria B

128,47

134,89

Categoria C

61,03

64,08


 

Scritto da Redazione
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %