testata_web_pdo_5verde.jpg
teaser_1_si_cambia_980x89.jpg

Cocaina dalla Colombia, nove arresti a Bari

Alle prime luci dell'alba è scattata una vasta operazione antidroga condotta dai Carabinieri del Comando Provinciale di Bari e coordinata dalla locale Direzione Distrettuale Antimafia, volta a sgominare una banda di narcotrafficanti che operava al livello internazionale importando ingenti quantitativi di cocaina sull’asse Colombia-Spagna-Italia. L’operazione è stata condotta con il supporto di unità cinofile antidroga e con la copertura aerea di velivoli del 6° Elinucleo Carabinieri di Bari.

Le indagini hanno portato alla luce due importanti canali d’importazione della cocaina in Italia, uno lungo l’asse Colombia – Spagna – Bari, con il coinvolgimento di narcotrafficanti spagnoli e colombiani, e uno lungo l’asse Napoli – Andria - Bari, con il coinvolgimento di narcotrafficanti legati al potente clan mafioso barese dei Parisi.

I militari del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale Carabinieri di Bari hanno arrestato nove persone con l'accusa di aver importato ingenti quantitativi di cocaina nei mercati illegali delle provincie di Bari e Bat.

Le indagini sono partite da Giuseppe Pasculli, andriese classe 56, detto “u 12”. A dispetto della non più giovane età, l'uomo era particolarmente attivo nel gestire i contatti con i trafficanti napoletani e baresi, ai quali si rivolgeva per acquistare all’ingrosso cocaina per poi rivenderla a livello locale. Si vantava nelle numerose conversazioni intercettate di essere sempre riuscito a farla franca con la giustizia. Ignorava però che i Carabinieri del Nucleo Investigativo fossero sulle sue tracce da tempo.

In particolare, le indagini hanno avuto una svolta quanto Pasculli, rimasto a secco di cocaina dai propri fornitori napoletani, ha deciso di rivolgersi a soggetti vicini al clan mafioso dei Parisi, imperante nel quartiere “Japigia” di Bari. Entrano quindi in ballo altri soggetti i quali si danno da fare per rifornire di cocaina l'uomo, sfruttando i loro collegamenti internazionali. Spunta a questo punto la figura di “Marta”, narcotrafficante colombiana, che sarà poi arrestata dalla Polizia francese per traffico internazionale di droga. La donna era il contatto che faceva arrivare la cocaina dalla Colombia in Spagna attraverso dei corrieri locali, da li fidati camionisti pugliesi la portavano a Bari, dove altri componenti del gruppo la smistavano all’ingrosso e al dettaglio.

Scritto da Redazione
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %