testata_web_pdo_5verde.jpg
teaser_1_raccontiamolapuglia_980x89.jpg

Foggia, l'Università cambia lo statuto: mai più rettori e dirigenti candidati ad elezioni

L'Università di Foggia modifica il proprio Statuto. Approvate dal Senato accademico mercoledì scorso e ratificate questa mattina dal Consiglio di amministrazione, l'Università degli Studi di Foggia, tra le altre, ha introdotto nel proprio Statuto due importanti novità: una riguarda la sostanziale impossibilità a candidarsi per qualsiasi tipo di elezione politica da parte di un proprio dirigente, l'altra concerne l'introduzione del divieto del cumulo degli incarichi. In realtà si è trattato di due vere e proprie modifiche apportate allo Statuto dell'Ateneo foggiano, segnatamente all'articolo 43 che ne disciplina “Incompatibilità e divieti”: passaggi formali che hanno reso ancora più attuali e coraggiose le scelte operate dagli organi di amministrazione dell'ateneo.

La prima novità introdotta riguarda l'impossibilità dei dirigenti a candidarsi politicamente, senza prima aver rassegnato le dimissioni dall'incarico. In particolare il comma 5 del nuovo art. 43 dello Statuto recita: “La candidatura a una qualsivoglia carica politica elettiva (all’elezione nel Parlamento nazionale o europeo ovvero in un consiglio regionale, provinciale o comunale o a sindaco di un comune) da parte di soggetti che rivestono la carica di Rettore, di Pro-Rettore, di direttore di dipartimento, di componente il senato accademico, di componente il consiglio di amministrazione e di componente il nucleo di valutazione di ateneo comporta la decadenza dalla carica accademica precedentemente ricoperta, contestualmente alla formalizzazione della candidatura. La decadenza dalla carica accademica precedentemente ricoperta si verifica anche all’atto dell’ingresso nella giunta di un comune da parte di uno dei soggetti di cui al presente comma”.

“Una scelta che reputo necessaria – ha commentato il Rettore Maurizio Ricci – per evitare di trapiantare qualsiasi personale ideologia all'interno dell'ateneo, quindi per evitare che lo stesso potesse essere, un po' troppo semplicisticamente, identificato nelle scelte politiche operate da uno dei suoi dirigenti. Scelte che potranno comunque essere fatte, sia bene inteso: ma d'ora in poi, il dirigente di questo ateneo che intende candidarsi politicamente a qualsiasi livello, deve prima dimettersi dal proprio incarico. Si tratta di una decisione in linea con gli orientamenti di tutti gli altri atenei italiani, da qui la necessità, non più procrastinabile, di modificare il nostro Statuto”.

Mai più, dunque, un caso come quello delle scorse elezioni politiche, quando l'allora Rettore Giuliano Volpe era candidato per Sel al Senato. Non sarà sufficiente una autosospensione, ma in caso di candidatura bisognerà dimettersi dal proprio incarico per regolamento, mentre nella scorsa primavera fu fatta una vera e propria campagna elettorale anche all'interno dell'Ateneo foggiano.

L'altra novità introdotta nello Statuto riguarda il cosiddetto divieto del cumulo di cariche.

“Anche questa ci è parsa una modifica imprescindibile per questo nuovo corso dell'Ateneo – ha aggiunto il Magnifico Rettore – poiché, pur fidando nella assoluta limpidezza intellettuale dei dirigenti e dei docenti della nostra università, non si poteva lasciare inascoltata una esigenza di chiarezza, anche questa di dominio pubblico in tutti gli altri atenei italiani. Faccio notare, in estrema sintesi, che l'Università di Foggia si è mossa nelle direzioni della trasparenza e della sobrietà che, in qualche maniera, il Paese sta chiedendo a gran voce a tutte le sue istituzioni: il rispetto dei ruoli, tra accademia e politica, e l'attribuzione ragionata degli incarichi sono ai primi posti dell'agenda del Paese, e le Università sono una risorsa primaria per il suo ritorno alla crescita e alla competitività. Insomma, l'Ateneo foggiano ha fatto la propria parte dotandosi, con queste due importanti modifiche, di uno Statuto sempre più attento al rispetto degli studenti e all'esigenza di cambiamento del Paese”.

Scritto da Redazione
Newsletter



Invest
IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %