testaa_web_pdo_5blu.jpg
teaser_1_si_cambia_980x89.jpg

Cia Bat, Ardito confermato presidente provinciale

Si è svolta ad Andria presso l’hotel l’Ottagono la VI Assemblea elettiva della Confederazione Italiana Agricoltori della Provincia di Barletta Andria Trani.

I lavori sono stati aperti dalla relazione del presidente provinciale Felice Ardito, mentre le conclusioni sono state affidate al presidente della Cia Puglia e componente di Giunta nazionale Antonio Barile.

Felice Ardito, unico candidato alla presidenza, ha ottenuto l’unanimità dei voti dei delegati presenti. Componenti della giunta sono stati eletti Michele Carlone e Angelica Curci (vicepresidenti), Savino Maldone e Francesco Dilillo componenti.

La giunta dovrà poi essere completata con i rappresentanti dei giovani (Agia), dei pensionati (Anp) e donne (Donne in Campo) non appena le rispettive assemblee provinciali avranno concluso i rispettivi iter congressuali.

Nella sua relazione Ardito ha fatto riferimento ai contenuti del documento programmatico nazionale, alla centralità dell’agricoltura e dell’imprenditore agricolo il tutto rapportato alla realtà della Provincia Barletta Andria Trani.

L’agricoltura rappresenta nella provincia un settore importante per l’intera economia con colture di grande pregio e valore quali l’ortofrutta, l’olivicoltura, il vitivinicolo e cerealicolo. Un’agricoltura diversificata, complessa ma che merita maggiore attenzione da parte della classe politica ad iniziare dal livello comunale, proseguendo a quello provinciale per raggiungere il livello nazionale e a concludere quello europeo.

Ardito ha ricordato le diverse iniziative sindacali svolte in questi tre anni, tra cui la sottoscrizione da parte di tutti i Sindaci dei comuni della BAT della “Carta di Matera” ad oggi purtroppo ancora in attesa di attuazione e l’iniziativa provinciale svolta su Andria relativa alla petizione per la riduzione degli “alchil esteri” nell’olio extravergine di oliva, manifestazione che vide la partecipazione oltre alle numerose autorità locali e politiche, anche l’adesione degli europarlamentari Paolo de Castro (presidente Commissione agricoltura europea) e Sergio Silvestris.

Ardito durante la relazione si è soffermato anche sulla pesante burocrazia operata dalla P.A. (vedi di recente l’assegnazione del carburante agricolo); carico burocratico che determina per imprese agricole scarsa competitività e aumento dei costi. Non è mancato il riferimento alla nuova PAC 2014 2020 e alle ripercussioni per le imprese se le scelte del governo Italiano disattendono il mondo agricolo.

Scritto da Redazione
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %