testata_web_pdo_5arancione.jpg
teaser_1_si_cambia_980x89.jpg

Istituto Zooprofilattico, è tempo di un Commissario

L'Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Puglia e Basilicata rappresenza, senza alcun tema di smentita, una delle eccellenze della ricerca nella nostra Regione e probabilmente in tutto il Sud Italia.

E' altrettanto vero, comunque, che in questi mesi l'Istituto, con sede a Foggia, sta attraversando un delicato momento amministrativo, dopo lo scioglimento del consiglio di amministrazione e, di conseguenza, la decadenza della Giunta esecutiva.

E' tempo, dunque, di rinnovamento, che significa anche possibilità di rilancio e di un ulteriore salto di qualità. Ma non bisogna perdere tempo, ed occorre trovare un accordo tra Regione Puglia e Regione Basilicata per nominare quanto prima un commissario che possa traghettare l'IZS verso una nuova amministrazione, dopo i vent'anni della passata gestione del presidente Felice Scarano.

Istituto Zooprofilattico: sciolto Consiglio d'amministrazione, verso commissariamento
Vendola e Pittella, rispettivamente governatori di Puglia e Basilicata, hanno firmato congiuntamente il tanto atteso decreto di scioglimento dell’ultraventennale Consiglio di Amministrazione dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Puglia e della Basilicata (pubblicato sul Bollettino Ufficiale lo scorso 30 gennaio).

.“Lo scioglimento del consiglio di amministrazione e l’automatico decadere della Giunta esecutiva dell’Istituto Zooprofilattico della Puglia e la Basilicata, in carica da oltre vent’anni, può paradossalmente costituire un’opportunità per rilanciare un centro di ricerca scientifica di assoluta eccellenza a livello nazionale, all’avanguardia e ricco di professionalità che meritano adeguata valorizzazione e la necessaria chiarezza e serenità per operare al meglio”.

Giannicola De Leonardis, presidente della settima Commissione Affari Istituzionali della Regione Puglia, auspica “la necessaria unità d’intenti tra i presidenti delle Regioni Puglia e Basilicata per procedere con celerità alla nomina di un Commissario straordinario all’altezza delle responsabilità, del prestigio e della delicatezza del ruolo e per traghettarlo in una difficile fase di transizione, nell’attesa dell’ulteriore nomina di un nuovo CdA impegnato in uno sforzo complessivo di risanamento e riorganizzazione, per chiudere con il recente passato e tracciare le basi per un ciclo ancora più esaltante” conclude.

Scritto da Redazione
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %