testata_web_pdo_5verde.jpg
teaser_1_raccontiamolapuglia_980x89.jpg

Cisl: Infrastrutture e logistica per lo sviluppo territoriale

"Una vera politica dei trasporti deve essere basata sulla consapevolezza che le infrastrutture e la logistica, come l’aeroporto, il porto ed il sistema ferroviario di Capitanata, sono uno degli aspetti cruciali per dare un dare un’accelerazione allo sviluppo del territorio provinciale, della Puglia e dell’Intero Paese". E’ quanto rileva Emilio Di Conza, segretario generale della Cisl di Foggia, in merito all’approvazione da parte della Regione dell’accordo di programma fra Ministero dell’Infrastrutture e dei Trasporti, Regione Puglia e Rete Ferroviaria Italiana per il trasferimento alla Regione della linea ferroviaria da Foggia a Manfredonia, al fine di avviare la sperimentazione del progetto treno- tram sulla dorsale Lucera-Foggia-Manfredonia.

"Abbiamo sempre sostenuto – dichiara il segretario generale della Cisl di Foggia - come uno sviluppo del territorio di Capitanata, nel sistema regionale pugliese e del Mezzogiorno, passa attraverso infrastrutture adeguate e rispondenti alle necessità dell’utenza. Per questo, siamo fiduciosi che il miglioramento della mobilità provinciale, nel segno del treno-tram, possa accelerare il percorso che è stato condiviso con il partenariato sociale e la programmazione di Area vasta ‘Capitanata 2020’.  Un segnale importante che va finalmente – prosegue Di Conza - nella giusta direzione del rilancio economico-occupazionale, nell'ambito di un progetto che rende ‘appetibile’ il nostro territorio attraverso un innalzamento della qualità del trasporto delle persone, in grado di valorizzare le grandi potenzialità turistiche della provincia di Foggia, in una logica di sistema territoriale, dal Gargano fino al Sub Appennino Dauno". 

Inoltre, la Cisl esprime "rammarico per l’ulteriore ed annunciato declassamento dell’aeroporto 'Gino Lisa', a favore del quale chiede una più incisiva mobilitazione delle Istituzioni locali, in primis Comune e Provincia di Foggia, che devono impegnarsi, senza rallentamenti o tentennamenti, a garantire gli investimenti, a partire da quelli previsti per l’allargamento della pista, che deve essere portato a conclusione quanto prima. In questo percorso, è assolutamente necessario l’impegno coeso di tutte le forze sociali e politiche ma soprattutto – sottolinea il sindacalista - delle rappresentanze imprenditoriali e produttive, che devono sentirsi maggiormente responsabili per la buona riuscita del rilancio del ’Gino Lisa’. Nonostante le confermate difficoltà, esso va perseguito ancora e con determinazione – afferma Di Conza – anche attraverso il coinvolgimento di un territorio più vasto di quello provinciale. L’aeroporto di Capitanata può essere utile al sistema aeroportuale pugliese e nazionale solo se  diventerà utile e complementare agli aeroporti di Bari, Napoli e Pescara, attraverso – conclude il dirigente Cisl - la condivisione e la valorizzazione delle specificità di una vasta area geografica che ha nelle produzioni agroalimentari e nel turismo i suoi punti di forza, tuttora inespressi".

Scritto da Andrea Dammacco
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %