Concluso l’acquisto dell’Ilva da part di ArcelorMittal

Dopo mesi e mesi di tira e molla si è finalmente conclusa la pratica di acquisizione dell’Ilva da della ArcelorMittal, è la stessa società che ha confermato di aver assunto il pieno controllo direzionale di Ilva che formerà ora il nuovo polo industriale ArcelorMittal Italia, “Ilva è un asset di qualità che offre un’opportunità unica di espandere e rafforzare la nostra presenza in Europa, acquisendo il sito di produzione di acciaio più grande d’Europa”. Così Lakshmi Mittal, presidente e ceo di ArcelorMittal, commenta l’operazione. “Vantiamo una lunga storia di rilancio di asset poco efficienti. Sono fiducioso nel fatto che riusciremo a ripristinare le prestazioni operative, finanziarie e ambientali di Ilva e che, nel farlo, creeremo valore per la nostra società, gli stakeholder di Ilva e l’economia italiana”.

Parole che lasciano un spiraglio di coraggio ai dipendenti e lavoratori del gruppo, che dopo anni di tira e molla si trovano ora davanti ad una opportunità seria di rilancio. Vedremo ora anche quando verrà presa per mano la situazione ambientale, che nei pressi della fabbrica risulta disastrosa.
Notizia di poco fà e anche il sequestro di una porzione di area adiacente, ubicati al confine nord dello stabilimento, per una superficie complessiva pari a circa 530.000 metri quadrati, trasformati in discariche di rifiuti pericolosi.
Aspettiamo ora che vengano sbrogliati tutti i nodi in questo lungo pettine che forse ha trovato le punte della questione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *