Crisi Bancaria in Puglia: chiudono 207 filiali, aumentano i licenziamenti

Le banche in Puglia stanno crollando

Il sistema bancario in Puglia, nel giro di pochi anni rischia di collassare definitivamente. In sette anni le banche italiane sono state ridimensionate: meno 6.289 filiali, e circa 380 sono i Comuni che non hanno più banche sul territorio.

Giulio Romani, nonché Segretario generale della Federazione Italiana Reti dei Servizi del Terziario spiega che «Con questo ritmo in 15 anni non rimarrà più nessuna banca sul territorio».

La situazione peggiora a Bari e sull’intero capoluogo pugliese, che dal 2010 ad oggi ha perso ben oltre 207 sportelli bancari.

Il sistema bancario meridionale perde sempre più sportelli

A far fronte alla situazione è intervenuto il segretario generale della First Cisl a livello regionale, che ha commentato l’attuale situazione del capoluogo meridionale:

«La Puglia è la seconda regione dell’Italia meridionale, dopo la Campania, per numero di sportelli chiusi, 207 in meno dal 2010 ad oggi. Per effetto di queste politiche tutte orientate sulla riduzione dei costi, nel corso degli ultimi 7 anni altri 10 comuni pugliesi sono stati privati di qualunque servizio bancario portando il totale a 41: pertanto, attualmente, il 16% dei comuni pugliesi non registra la presenza di sportelli bancari».

Dallo studio condotto dai ricercatori esperti, si nota come i servizi online di Home Banking stiano annientando le banche sul territorio meridionale. Basti pensare che gli utenti utilizzatori delle banche online sono aumentati dell’80% dal 2010 fino ad oggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *