Il comune di San Severo e il fondo nazionale per il Microcredito

L’Amministrazione comunale di San Severo, con il vice sindaco e assessore alle Attività Produttive, Francesco Sderlenga, dopo l’avvio dell’iter autorizzativo, ha avuto il placetdell’Ente Nazionale per il Microcredito che, come noto, è un ente pubblico non economico che esercita importanti funzioni in materia di microcredito e microfinanza a livello nazionale ed internazionale.

In particolare: promozione, indirizzo, agevolazione, valutazione e monitoraggio degli strumenti microfinanziari promossi dall’Unione Europea e delle attività microfinanziarie realizzate a valere sui fondi comunitari; monitoraggio e valutazione delle iniziative italiane di microcredito e microfinanza; promozione e sostegno dei programmi di microcredito e microfinanza destinati allo sviluppo economico e sociale del Paese, nonché ai Paesi in via di sviluppo e alle economie in transizione.

 

“Il microcredito è uno strumento finanziario che ha lo scopo di rispondere alle esigenze d’inclusione finanziaria di coloro che presentano difficoltà di accesso al credito tradizionale – ha evidenziato il vice sindaco, Francesco Sderlenga – Non si tratta semplicemente di un prestito di piccolo importo ma di un’offerta integrata di servizi finanziari e non finanziari. Ciò che contraddistingue il microcredito dal credito ordinario è l’attenzione alla persona, che si traduce con l’accoglienza, l’ascolto e il sostegno ai beneficiari dalla fase pre-erogazione a quella post-erogazione, nonché la particolare attenzione prestata alla validità e alla sostenibilità del progetto”.

Lo strumento del microcredito, nella forma di “microcredito imprenditoriale”, si rivolge a tutti coloro che intendono avviare o potenziare un’attività di microimpresa o di lavoro autonomo e/o che hanno difficoltà di accesso al credito bancario.

“Ringrazio il presidente dell’Ente Nazionale per il Microcredito, l’on. Mario Baccini, per aver accettato d’intraprendere l’iter autorizzativo a San Severo. Sarà un momento importante, a concreto supporto di chi vorrà iniziare un’attività nella nostra città. Presto avremo il primo incontro con i funzionari dell’Ente e tutti coloro che vorranno usufruire di quest’opportunità”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *