Omicidio Noemi, condannato a 18 anni l’ex fidanzato

E’ stato condannato a 18 anni e 8 mesi di reclusione Lucio Marzo, il 18enne di Montesardo Salentino reo confesso dell’omicidio della sua fidanzata sedicenne Noemi, uccisa il 3 settembre del 2017. Lo ha deciso il Tribunale dei Minorenni di Lecce dove il processo si è celebrato con rito abbreviato.

Chiare le dichirazioni della madre della giovane ragazza morta per mano del suo ex fidanzato, ” Non c’è soddisfazione di nulla. Mia figlia non c’è più. Ora resterà (Lucio Marzo, ndr) in carcere per 18 anni e 8 mesi, spero che rifletta su quello che ha fatto”. Lo ha detto Imma Rizzo, la madre di Noemi Durini, la sedicenne uccisa nel 2017 dal suo fidanzato Lucio Marzo che oggi è stato condannato a 18 anni e 8 mesi di reclusione per l’omicidio. “Mi aspettavo anche 30 anni, non basta una vita per un gesto come questo”, ha detto lasciando lasciando l’aula dopo la sentenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *