La notte dei ricercatori pugliese si colora di fisica, il 28 Settembre al via l’evento

Si avvicina l’ultimo venerdì di settembre e i ricercatori di tutta Europa si stanno preparando a festeggiare la loro Notte. In Puglia, a Bari e a Lecce, i ricercatori dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare il 28 settembre racconteranno al pubblico le ricerche in fisica nucleare, delle particelle e delle astroparticelle, cui lavorano in tutto il mondo, attraverso mostre, laboratori, proiezioni, spettacoli, esperimenti e molto altro.
I ricercatori INFN di Bari incontreranno nel palazzo di Ateneo di Bari il pubblico per raccontare le proprie ricerche in fisica delle particelle. Saranno in mostra prototipi di rivelatori utilizzati nei laboratori internazionali e nelle missioni spaziali. Inoltre, ci saranno esperimenti interattivi, realizzati anche in collaborazione con gli studenti impegnati in progetti di Alternanza Scuola Lavoro, che coinvolgeranno il pubblico alla scoperta della fisica. Sarà possibile entrare “virtualmente” all’interno dell’esperimento CMS al CERN di Ginevra. Quest’anno inoltre sarà affrontato il tema del connubio fra arte e scienza e i visitatori potranno visitare la mostra “Arte e Scienza” esposta all’Ex Palazzo delle Poste e assistere alla proiezione del film “Il senso della bellezza” del regista Valerio Ialongo. Durante la settimana dal 24 al 27 i ricercatori della sezione di Bari parteciperanno all’evento “Una Birra con la Scienza”, che ha lo scopo di portare la
ricerca più avanzata in un contesto insolito come può essere un pub: un momento di incontro informale i cui i ricercatori si confrontano con il pubblico sui temi della ricerca e sulle implicazioni nella nostra vita quotidiana.
La serata di Lecce sarà stellare: presso il Monastero degli Olivetani i ricercatori della sezione INFN e gli associati dell’Università del Salento saranno a disposizione del pubblico per illustrare le attività di ricerca condotte nel settore della fisica delle alte energie. Si osserveranno e si misureranno in diretta raggi cosmici grazie a esperimenti, alcuni dei quali realizzati in collaborazione con gli studenti impegnati in progetti di Alternanza Scuola Lavoro. Verrà anche illustrato il progetto RadioLab, iniziativa dell’INFN che punta a sensibilizzare il pubblico generale sul tema del gas radon, attraverso presentazioni dedicate e un questionario che sarà sottoposto ai visitatori per verificare la conoscenza dei rischi a esso connessi. Inoltre, la scrittrice e
attrice Gabriella Greison porterà in scena il suo ultimo spettacolo, il monologo “Einstein & me”, al Teatro Paisiello con inizio alle ore 18 (ingresso libero fino a
esaurimento posti). Le sezioni INFN di Bari e Lecce partecipano al progetto europeo ERN-APULIA che coinvolge tutti gli atenei pugliesi e tutti gli enti di ricerca presenti in Puglia. E, la comunità dell’INFN sarà tra i protagonisti dell’evento su tutto il territorio nazionale, da Milano a Catania, e si sta mobilitando da mesi per organizzare il 28 settembre numerose iniziative.
Promossa per la prima volta nel 2005 dalla Commissione Europea, la “notte bianca” della ricerca che pone al centro i suoi protagonisti è diventata ormai un appuntamento atteso dal pubblico, e rappresenta un’importante occasione di incontro, conoscenza e scambio tra ricercatori e cittadini appassionati o semplicemente curiosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *